Maltempo a Grosio e Grosotto  Paura, danni e vigili all’opera
Vigili del fuoco all’opera per rimuovere le piante dalla strada

Maltempo a Grosio e Grosotto

Paura, danni e vigili all’opera

Piante sradicate e cadute lungo la carreggiata. Officine, bar e magazzini invasi da un fiume d’acqua.

È stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco volontari del distaccamento di Grosotto e del gruppo locale di Protezione civile per consentire mercoledì sera a una famiglia del paese di far ritorno a casa dopo la giornata trascorsa nella baita in montagna. In zona Sopiane la strada è stata interrotta da due piante sradicate dalla violenza del temporale che si è abbattuto sull’intero alto tiranese.

All’improvviso l’auto che stava scendendo verso il paese si è trovata la strada bloccata dalle piante che avevano invaso la sede stradale. Una volta dato l’allarme, sono intervenuti i volontari dei due gruppi di soccorso del paese, che hanno spostato le piante e liberato la sede stradale consentendo ai compaesani di passare. Un intervento talmente tempestivo, che è valso i pubblici ringraziamenti da parte della famiglia soccorsa.

Sempre a Grosotto un’officina è stata invasa dall’acqua, con l’intervento dei pompieri per risolvere la situazione. Come detto il violento temporale trasformatosi in grandinata scatenatosi nel tardo pomeriggio di mercoledì ha fatto danni sparsi un po’ nell’intera zona.

«Quelli maggiori li abbiamo avuti nella zona dell’area della raccolta differenziata - racconta il sindaco di Grosio, Antonio Pruneri -. Lo spazio nel quale ci sono i cassonetti per la differenziata ha una profondità di un metro, è stato completamente invaso dall’acqua, i cassonetti galleggiavano. Non abbiamo fatto ancora la conta dei danni».

Ieri mattina invece hanno salito le scale del comune i cittadini che hanno subito danni. «Soprattutto in via Milano - rivela il sindaco - ci sono stati vari casi di interrati allagati». Un fiume di acqua è sceso nella centrale via Roma, proseguendo per via Milano. Qui in un giardino privato è caduto un salice, ma fortunatamente l’insegna del negozio ha protetto un ‘auto parcheggiata lì. Acqua anche in un bar. «Non era mai successo in oltre quarant’anni di attività - rivela il titolare -, ma pioveva di traverso ed era impossibile bloccare l’acqua, fortunatamente non ho subito danni». Stesso discorso per un artigiano che in via Milano ha il magazzino dell’azienda: «L’interrato è stato invaso da una ventina di centimetri di acqua, ma il materiale che avevo depositato non sembra aver subito danni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA