Lutto in Questura  Addio a Bajardo  morto per un infarto
Stefano Bajardo aveva 55 anni

Lutto in Questura

Addio a Bajardo

morto per un infarto

Tragedia Aveva 55 anni, lascia moglie e due figli piccoli

Un grave lutto ha colpito la Questura di Sondrio e la famiglia di Stefano Bajardo, 55 anni, del capoluogo, da 34 in polizia, mancato improvvisamente martedì sera a causa di un infarto fulminante.

«Non aveva mai avuto problemi particolari - assicura la moglie Juliana, 43 anni, di origini argentine, a Sondrio dal 2009, quando è andata in sposa a Stefano -, per tutti noi Stefano era il nostro “gigante buono”. Sempre gentile, sempre premuroso, affabile con i suoi bambini, Lorenzo, 10 anni, ed Eros, di 7. Erano la sua vita. Era felice e niente, avrebbe potuto far pensare a una tragedia simile».

Puntuale, anche la partecipazione al lutto espressa dagli amici del Siulp, il Sindacato italiano unitario lavoratori di Polizia, di cui, Bajardo, era vice segretario provinciale, che lo hanno ricordato, sulla loro pagina Facebook quale «collega stimatissimo e padre di una splendida famiglia», e, cordoglio è stato espresso anche dalla segreteria provinciale del Sap (Sindacato autonomo Polizia) di Sondrio, che si è unita al dolore dei famigliari e dei colleghi del Siulp per «la scomparsa del caro amico e collega Stefano Bajardo - scrivono sulla loro pagina Facebook -. Ci mancherai Bajo, riposa in pace».

La notizia della sua scomparsa è arrivata a Chiavenna, dove aveva trascorso cinque anni, quale studente del corso di Segreteria, prima, e del biennio di Tecnico delle attività alberghiere, poi, all’Istituto professionale alberghiero “Crotto Caurga”, nei primi anni Ottanta.

I funerali di Stefano Bajardo si terranno domani, 10 settembre, alle 15, nella chiesa della Beata Vergine del Rosario, a Sondrio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA