Livigno, si è staccata una nuova valanga,a strada del Gallo invasa dalla neve

L’incubo valanghe torna a pochi giorni di distanza da quella che martedì pomeriggio ha provocato la morte sulla Val del Mont di uno turista svizzero che stava praticando heliski con altri tre compagni ed una guida alpina,

Livigno, si è staccata una nuova valanga,a strada del Gallo invasa dalla neve
La valanga che si è staccata martedì pomeriggio, costata la vita ad un giovane svizzero

L’incubo valanghe torna su Livigno a pochi giorni di distanza da quella che ha ucciso. Dopo quella che martedì pomeriggio ha provocato la morte sulla Val del Mont di un turista svizzero venerdì sera un nuovo imponente distacco di neve, 200 metri cubi per un fronte di un centinaio di metri, ha bloccato l’unica via di comunicazione per la Svizzera, la strada del passo del Gallo per circa due ore. Fortunatamente il distacco nevoso non ha coinvolto nessuna auto. La Polizia Locale di Livigno ha bloccato il traffico, già in paese, alla rotonda verso il lago, in attesa che la ditta che ha l’appalto della neve per questa strada procedesse alla messa in sicurezza e alla pulizia della sede stradale.

Dapprima per circa un’ora è stato creato un senso unico alternato, poi nel giro di due ore la situazione è tornata alla normalità. La chiusura della strada che grazie al tunnel Munt de la Sclera, che è l’unica opportunità di transito verso la Svizzera e costituisce la via seguita dai turisti del centro- nord Europa per raggiungere Livigno, ha creato inevitabilmente qualche disagio per i turisti che hanno visto concludere una settimana bianca da favola nel Piccolo Tibet con un ritardo di un paio di ore sulla tabella di marcia nel ritorno verso casa.

Tutti i particolari nell’edizione di domani del quotidiano La Provincia di Sondrio

© RIPRODUZIONE RISERVATA