Lega Nord, in Valle testa a testa tra Salvini e Fava
Matteo Salvini in una delle sue visite a Bormio

Lega Nord, in Valle testa a testa tra Salvini e Fava

Lo si era già respirato all’atto della sottoscrizione delle candidature e il risultato delle primarie per la scelta del nuovo segretario del partito non ha fatto che confermarlo: il Carroccio di Valtellina e Valchiavenna è spaccato a metà.

Dal seggio è uscito un testa a testa tra l’uscente Matteo Salvini e il suo contendente, l’assessore regionale all’Agricoltura Gianni Fava.

Le operazioni di voto, presiedute dal sottosegretario regionale Ugo Parolo hanno interessato 124 dei 214 aventi diritto. Meno che per la sottoscrizione delle liste quando ad esprimersi erano stati in 148.

Aumentata, invece, la percentuale di coloro che hanno preferito Fava a Salvini : il primo ha incassato 53 voti (42,7% mentre all’atto della sottoscrizione si era fermato al 39%), il secondo 68 (54,8), cui vanno aggiunte tre schede bianche.

«Un voto in linea con quello che ci si aspettava qui alla vigilia - dice Parolo -. Un voto anomalo rispetto al resto del territorio lombardo sul quale sarà necessario fare una riflessione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA