Le Penne Nere si sfidano sugli sci  Che festa per le Alpiniadi invernali
Presentata ufficialmente l’edizione 2016 delle Alpiniadi invernali (Foto by foto Gianatti)

Le Penne Nere si sfidano sugli sci

Che festa per le Alpiniadi invernali

L’avvenimento: millequattrocento i partecipanti attesi in Alta Valle dal 25 al 28 febbraio. Il presidente Giambelli: «Ricorderemo molti momenti significativi della nostra storia».

Un’importante manifestazione sportiva alpina, che muoverà 1.200/1.400 concorrenti – le iscrizioni sono ancora aperte – si svolgerà in Alta Valle dal 25 al 28 febbraio. Le “Alpiniadi Invernali A.N.A.”, arrivate alla seconda edizione (la prima si svolse nel 2012 nel Bellunese) sono state presentate ieri alla stampa nel Salone delle Acque. L’organizzazione è della neo costituita Sezione Valtellinese dell’A.N.A., dopo che quelle di Sondrio e Tirano si sono fuse insieme: proprio in quest’occasione sarà presentato il nuovo vessillo sotto cui si riconosceranno ben 7.000 soci, suddivisi in 75 gruppi.

«La manifestazione è aperta a tutti gli iscritti all’Ana, ma anche ai soldati della montagna di altre nazioni, e annoveriamo già l’adesione della Slovenia – ha esordito Gianfranco Giambelli, presidente della ex-Sezione Sondrio –. Siamo orgogliosi di essere stati scelti e non è senza significato che questa rassegna arrivi nel Centenario della Grande Guerra, che proprio su queste montagne impegnò tanti giovani alpini. Per questo, ogni gara sarà intitolata a momenti significativi di quell’evento. Lo scialpinismo di venerdì 26, a Santa Caterina Valfurva, sarà nel ricordo dei Caduti sul San Matteo. La gara di biathlon del sabato mattina, sulla pista Viola, ricorderà gli “Alpini a cinque cerchi”, che vinsero la prima medaglia olimpica dell’Italia a Garmisch esattamente 80 anni fa (tra loro c’era il bormino Stefano Sertorelli. La competizione di slalom del pomeriggio si svolgerà sulla Stelvio, nella fase terminale sotto la luce dei riflettori, e sarà dedicato agli Azzurri nella Grande Guerra. Domenica mattina si gareggerà ancora, nello sci di fondo, sulla pista di Valdidentro, in memoria della Medaglia d’Oro tenente Antonio Sertoli, caduto sul Monte Nero».

Il ritrovo è fissato a Bormio, in Piazza V Alpini, alle 15.30 di giovedì 25 febbraio, alla presenza del presidente nazionale Sebastiano Favaro e delle autorità. Seguiranno una sfilata cittadina, l’accensione del tripode e una Messa nella chiesa di S. Gervasio e Protasio. Nelle serate di venerdì e sabato sono previsti alcuni momenti d’intrattenimento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA