L’attesa ora è finita  Da martedì prossimo  cambierà il mercato
La presentazione del mercato: dal 10 settembre ci sarà una nuova dislocazione

L’attesa ora è finita

Da martedì prossimo

cambierà il mercato

CalolzioL’annuncio è stato dato ieri pomeriggio

«Sarà disposto dal Lavello al parco Ripamonti»

Una trentina di banchi nella nuova isola pedonale

Ora la data c’è ed è definitiva: martedì 10 settembre il mercato cambierà la propria dislocazione, dopo anni di discussioni e trattative tra l’ente locale e gli ambulanti sulla base di una soluzione condivisa tra le parti.

La presentazione

Nelle scorse settimane l’amministrazione comunale ha incontrato gli ambulanti e i loro rappresentanti, per discutere gli ultimi dettagli di una modifica particolarmente sofferta, che è stata rivisita più volte per cercare di riscontrare le esigenze dei soggetti coinvolti.

Dopo essere state delimitate sull’asfalto le nuove posizioni delle bancarelle che cambieranno disposizione, si è proceduto anche con la prova generale. Quindi, effettuati i test di posizionamento, è stato possibile fissare la data per la partenza del mercato con la nuova disposizione. L’annuncio è stato dato ieri dall’assessore al commercio Luca Caremi, che ha seguito direttamente la vicenda, insieme al sindaco Marco Ghezzi e all’assessore Cristina Valsecchi. Presenti anche i rappresentanti delle associazioni di categoria con i quali si è interloquito a lungo, Cesare Rossi (Anva) e Rino Barbieri (Fiva).

La soluzione che si adotterà è quella “intermedia”, tra chi ipotizzava un trasferimento complessivo dei banchetti dal piazzale Marinai d’Italia nel nuovo tratto di isola pedonale (dal Dancing alla tangenzianlina) e chi, invece, chiedeva il mantenimento della situazione attuale, con le bancarelle ad occupare larga parte della stessa piazza.

Una trentina di banchi (34) troverà spazio nella nuova porzione di isola pedonale. Dal Dancing si arriverà di fatto fino circa al cippo intitolato alla memoria di Giovanni Ripamonti. Solo una quindicina (17) resterà all’interno del piazzale, nel lato più vicino al parco Martiri delle Foibe. Il resto rimarrà invariato.

«Dalla prossima settimana – ha annunciato Caremi - il mercato sarà disposto quasi su un’unica linea, dal Monastero del Lavello fino al parco Ripamonti. Da questi due punti, così come pure dal piazzale Marinai d’Italia, ci sarà l’accesso alle bancarelle. Riteniamo che questa disposizione garantirà la messa in sicurezza di tutta l’area, ma porterà anche benefici per gli ambulanti e gli utenti. Voglio ringraziare le associazioni di categoria per la collaborazione, ma anche gli uffici comunali, che hanno seguito un iter particolarmente complicato ».

Dei 132 banchi dunque, ne verrà spostata circa la metà (51), con una dislocazione studiata «per non danneggiare gli operatori. Avremmo potuto firmare una delibera in dieci minuti, ma abbiamo voluto raggiungere una soluzione condivisa».


© RIPRODUZIONE RISERVATA