Venerdì 24 Ottobre 2014

Latte crudo in città

chiude il distributore

Chiude a Morbegno l’ultimo distributore automatico di latte

Chiude l’ultimo distributore automatico di latte in città. «Peccato, così scompare un esempio virtuoso di rapporto diretto fra produttore e consumatore» commenta dalla Coldiretti Ettore Del Nero

Il cartello all’esterno della casetta di legno in via Morelli a Morbegno parla chiaro: «Fuori servizio per cessata attività». A sottoscrivere l’annuncio è l’azienda agricola titolare del punto di rifornimento, Enea Borla di Buglio in Monte, che interpellata a riguardo preferisce non rilasciare alcuna dichiarazione.

«Mantenere un distributore automatico, o più di uno come in questo caso, sul territorio è sicuramente oneroso – spiega Del Nero - non tanto per la tassa di occupazione del suolo pubblico, quanto per la manutenzione e rifornimento quotidiano e probabilmente il calo dell’utenza non fa più giustificare l’investimento sul servizio da parte dei privati». Quello dell’azienda Borla era l’ultimo spazio automatico rimasto nella città del Bitto, i gestori precedenti avevano fatto retromarcia per le medesime problematiche economiche.

« Un vero peccato perché in questo modo viene meno quel circolo virtuoso produttore- consumatore che fa guadagnare tutti – precisa il portavoce dell’associazione di categoria -. Basti pensare che per il conferimento lattiero –caseario a maggio si pagava alle aziende 44 centesimi al litro, a luglio-agosto 42 per scendere a 39 centesimi al litro a settembre».

Tutti i particolari nell’edizione di oggi del quotidiano La provincia di Sondrio

© riproduzione riservata