Lanzada celebra la montagna  E premia i suoi valorosi eroi
I premiati della scorsa edizione.L’appuntamento quest’anno è per il 27 e 28 luglio prossimi (Foto by foto Masa)

Lanzada celebra la montagna

E premia i suoi valorosi eroi

Settima edizione de “La pica de Crap” il 27 e 28 luglio. Riconoscimenti al polacco Krysztof Wielicki e a Marco Confortola.

Due serate su misura per gli amanti della montagna e dell’alpinismo: sono quelle in programma a Lanzada il 27 e 28 luglio prossimi quando si terrà la settima edizione de “La pica de Crap”, abbinata alla quinta edizione de “Il moschettone della solidarietà”. Il programma prevede per venerdì 27 luglio alle 19 una cena di solidarietà all’oratorio parrocchiale della località malenca che sarà seguita, alle 20,45 dalla proiezione del film “Solo in volo” di Luca Maspes.

La sera successiva, invece, alle 20,45 alla sala Maria Ausiliatrice si terrà la premiazione vera e propria: a ricevere la pica de Crap, cioè una piccozza in serpentino, premio che celebra le sue imprese in montagna, sarà il polacco Krysztof Wielicki, alpinista polacco, il quinto al mondo ad aver completato la scalata a tutti gli “ottomila” e denominato “l’alpinista corridore”.

Il “moschettone della solidarietà” sarà invece assegnato all’alpinista valtellinese Marco Confortola per il suo impegno e la sua attività con i ragazzi delle scuole non soltanto in provincia di Sondrio, ma anche in Nepal. I due alpinisti di fama mondiale non soltanto riceveranno i rispettivi premi, ma poi si intratterranno alla sala Maria Ausiliatrice di Lanzada per un incontro pubblico che sarà presentato da Filippo Zolezzi e in cui, ovviamente, si parlerà di montagna.

La manifestazione, organizzata dalla fondazione Luigi Bombardieri, dall’associazione Giazz Jamming e dal Club Alpino Italiano, in particolare dalla sezione valtellinese di Sondrio e dalla sezione della Valmalenco, con il patrocinio della sede centrale del Cai e del Parco nazionale dello Stelvio, prosegue una tradizione iniziata con la manifestazione “La magnifica terra” a Bormio in cui si premiavano i migliori libri di montagna scritti da alpinisti-scrittori.

Nell’albo d’oro della Pica De Crap il polacco Krysztof Wielicki succede a Kurt Diemberger, Silvio Mondinelli detto “Gnaro”, Sergio Martini, Elio Orlandi, Simone Moro e Mario Conti, mentre a ricevere, negli anni scorsi, il “Moschettone della solidarietà” prima di Marco Confortola sono stati Mario Corradini, l’associazione Bianco, Maurizio Folini e il Soccorso Alpino delegazione Abruzzo.

Va segnalato, tra l’altro che alcuni dei vincitori della passata edizione della manifestazione saranno presenti alla serata del 28 luglio: non mancheranno, ovviamente, nemmeno Fabio Bardea, presidente della sezione Valmalenco del Cai, Paolo Camanni, suo “collega” della sezione valtellinese di Sondrio, Elio Parolini, ideatore del premio, e Angelo Schena, presidente della fondazione Bombardieri che già hanno preso parte alla presentazione dell’evento .


© RIPRODUZIONE RISERVATA