L’alpe Mara è in fiamme  Vento e siccità fanno paura
L’elicottero del servizio antincendio all’alpe Mara (Foto by foto Gianatti)

L’alpe Mara è in fiamme

Vento e siccità fanno paura

Il rogo si è sviluppato nel pomeriggio ma le forti raffiche hanno ostacolato l’elicottero

Sono ancora da valutare le conseguenze dell’incendio che si è sviluppato ieri pomeriggio sui boschi dell’alpe Mara, sopra Montagna, a quasi 2mila metri di quota. Sul posto sono state inviate tre squadre dei vigili del fuoco: i volontari di Ponte, quelli di Tresivio e gli uomini della caserma di Sondrio. Vista però la difficoltà di intervenire via terra in una zona tanto fuori mano e impervia, è stato chiesto anche l’intervento dell’elicottero del servizio antincendio boschivo.

A causa delle forti raffiche di vento in quota, il velivolo non ha potuto fare molto. Proprio il vento, oltre alla siccità di questo periodo, è tra le maggiori cause del propagarsi delle fiamme, sviluppatesi per cause ancora da chiarire. Dopo aver deciso di bivaccare in zona per tenere sotto controllo la situazione, i vigili del fuoco hanno fissato per le prime ore di questa mattina la ripresa delle operazioni di spegnimento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA