Ladro a Gallivaggio: “ripulita” la cassetta delle offerte dei fedeli

Ladro a Gallivaggio: “ripulita” la cassetta delle offerte dei fedeli

Per pescare il denaro usato un metro allungabile. I carabinieri lo hanno scoperto e arrestato. La somma restituita alla comunità religiosa.

Era salito dalla provincia di Bergamo al Santuario di Gallivaggio, ma non ha percorso la strada per esprimere la propria devozione alla Madonna. Aveva pensato di usare le cassette delle offerte come un bancomat, per prelevare del denaro contante. Ma i carabinieri l’hanno scoperto ed è stato arrestato.

Allkja Olsingen, 42 enne di origine albanese, domiciliato a Bagnatica nella Bergamasca, domenica si era recato nel Santuario della Val San Giacomo confondendosi con i fedeli accorsi per partecipare alla funzione religiosa. Al termine della messa, l’uomo ha atteso che tutti fossero usciti per mettere in atto il proprio piano. Con un metro allungabile, opportunamente modificato con l’aggiunta di nastro adesivo, è infatti riuscito a svuotare tutta la cassetta contenente il denaro offerto dai fedeli in pellegrinaggio al Santuario.

La sua manovra non è però passata inosservata. I carabinieri di Campodolcino, che avevano predisposto dei servizi di vigilanza in occasione delle funzioni religiose, hanno notato i movimenti dello straniero, bloccandolo prima che potesse darsi alla fuga.

La refurtiva ammonta a circa cinquecento euro, somma restituita alla comunità religiosa. L’uomo è stato tratto in arresto con l’accusa di furto aggravato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA