Ladri senza cuore  Rubano il mobile  con il cibo dei poveri
Roberta Scamozzi rubato il mobiletto dalla “La bottega di Roberta” (Foto by GIANATTI)

Ladri senza cuore

Rubano il mobile
con il cibo dei poveri

Portato via in pieno giorno da la Bottega di Roberta.«Fa male vedere che c’è chi si comporta male»

Ladri senza cuore, capaci anche di rubare un espositore in legno di poco valore economico, ma dal grande valore simbolico perché “ospitava” beni di prima necessità lasciati da persone generose, per prima la titolare nel negozio di alimentari fuori dal quale era posto, per chi è in difficoltà e ne ha bisogno.

Lascia davvero senza parole quello che è accaduto ieri mattina a Sondrio, in via Maffei. Roberta Scamozzi, titolare de “La bottega di Roberta”, al civico numero 9, attorno alle 9 di ieri mattina si è accorta che l’espositore posto fuori dal locale era sparito. Un espositore in legno, come detto, che in queste settimane così difficile ha permesso di lasciare ma anche prendere sacchetti di pane, latte, pasta, frutta e verdura.

«In regalo per chi ha bisogno - il cartello posto sopra l’espositore -. Chiunque voglia contribuire è ben accetto».

«Quando sono arrivata alla mattina era al suo posto - racconta Roberta -. Poi, verso le nove, ho notato che era scomparso».

Questo significa che in pieno giorno, ieri mattina sul presto, con il negozio già aperto, qualcuno si è impossessato dell’espositore e lo ha portato via, senza che nessuno notasse qualcosa. Roberta, dopo l’amara scoperta, era talmente furiosa da appendere, là dove non c’era più la struttura in legno un cartello dai toni decisamente arrabbiati. «Grazie a chi si è rubato l’espositore - abbiamo parafrasato, essendo contenuta nel messaggio una parolaccia - da oggi in poi i prodotti in beneficenza li getterò nei rifiuti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA