L’addio a Tito Bottà: «Un politico limpido»
Una delle ultime immagini di Tito Bottà, capogruppo di maggioranza in consiglio comunale a Cosio Valtellino

L’addio a Tito Bottà: «Un politico limpido»

Ieri in Bassa Valle la notizia della scomparsa. Esponenti di spicco della Dc e dei Popolari retici lo ricordano.

Ha attraversato gli ultimi quarant’anni di vita politica e amministrativa provinciale, affiancando cariche come quella di primo cittadino di Morbegno e presidente della Provincia alla professione di segretario comunale. Tito Bottà è scomparso sabato all’età di 71 anni e a ricordarlo sono quanti hanno vissuto al suo fianco nell’impegno politico di una vita e quanti lo hanno apprezzato come professionista, a partire dagli amici di sempre.

«Sono profondamente addolorato - commenta Eugenio Tarabini, fondatore dei Popolari retici di cui Bottà faceva parte - con Tito viene a mancare un amministratore serio, estremamente corretto, una persona limpida».

Leggi tutti gli approfondimenti sull’edizione di domenica 15 febbraio de La Provincia di Sondrio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA