L’addio a Matteo, martedì i funerali a Tirano
Matteo Mevio

L’addio a Matteo, martedì i funerali a Tirano

Il giovane ristoratore è morto per le conseguenze di un incidente a Milano. Ha donato gli organi.

È il momento del saluto per Matteo Mevio, il giovane ristoratore di 28 anni di Tirano, morto dopo un incidente stradale avvenuto a Milano, mentre era in sella alla sua motocicletta di ritorno a casa dopo una serata di lavoro. Martedì 8 novembre, alle 14, nella chiesa parrocchiale di San Martino sarà celebrato il funerale del ragazzo che, dopo dieci giorni di coma al Policlinico di Milano, si è spento. La mamma, Antonella Capatti, apprezzata professoressa all’istituto Pinchetti, ha deciso di regalare la vita - grazie Matteo - a chi ha bisogno ed è malato. Per questo motivo suo figlio è stato sottoposto a un multi espianto per donare cuore, cornee, fegato e reni.

E ora è arrivato il giorno per dire a Matteo addio e saranno in tanti a farlo. Come l’amico Gino Sorbillo, il “re” della pizza di Napoli, conosciuto in tutto il mondo: ospite nei giorni scorsi della trasmissione televisiva “La prova del cuoco” ha dedicato la sua nuova creazione – una pizza a forma di tarallo napoletano – a Matteo, un amico e un ottimo collega, come ha detto durante la puntata seguita in tutta Italia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA