L’abbraccio di Lanzada a don Remo
Un momento della solenne celebrazione che si è svolta ieri mattina nella parrocchiale di Lanzada

L’abbraccio di Lanzada a don Remo

Sedici religiosi e tutta la comunità nella parrocchiale per la prima messa del giovane sacerdote. Ordinato sabato, diventerà il nuovo parroco di Cadorago. Nel frattempo sarà impegnato in Valmalenco

Sedici sacerdoti, attorno a lui, come a formare due ali protettive, pronte a supportare il nuovo confratello. Questa mattina alle 10, nella parrocchiale di San Giovanni Battista, a Lanzada, si è consumato uno dei momenti più sentiti e toccanti degli ultimi anni. Don Remo Bracelli , 25 anni, ordinato sacerdote sabato in cattedrale a Como, ha celebrato la sua prima messa, con tanti “fratelli” al suo fianco.

«Sono contento del percorso fatto in seminario – ha detto don Remo al termine della funzione -, ma ho anche un cruccio, perchè, se negli ultimi sessant’anni, Lanzada, ha sempre avuto un proprio compaesano seminarista,ora, con la mia ordinazione, non c’è più nessuno. Per cui confido in nuove vocazioni da questa comunità così ricca di esperienze di fede».

Don Remo, col suo bagaglio culturale e spirituale è pronto a dar corso pratico al suo progetto di crescita in Cristo e lo farà servendo, come parroco, nella comunità di Cadorago, in provincia di Como. La nomina gli è appena stata comunicata, per cui non si conosce ancora la data del suo ingresso in parrocchia. Ma non c’è pericolo che resti con le mani in mano. Don Renato Corona ,parroco della Valmalenco, con i suoi collaboratori, don Mariano e don Andrea, gli ha già trovato parecchie incombenze.

Foto e cronaca della giornata nell’edizione del 13 giugno del quotidiano La Provincia di Sondrio


© RIPRODUZIONE RISERVATA