La vita dopo il Covid  A Sondalo nati  già sette bambini
L’équipe del blocco parto, che ha ripreso l’attività il 1 luglio

La vita dopo il Covid

A Sondalo nati

già sette bambini

Al MorelliHa ripreso a funzionare il punto nascita

Gabriele è stato il primo, poi Caterina e tutti gli altri

I medici: «Una grande soddisfazione poter operare»

Sondalo

Cinque fiocchi azzurri e due rosa, in soli tre giorni, da venerdì a domenica, all’ospedale Morelli di Sondalo.

Complice la tanto attesa riapertura del Punto nascita che, avvenuta il primo luglio scorso, ha già portato in dote una serie di lieti eventi, capaci di far ben sperare per il futuro, non solo dell’ospedale, ma anche della comunità dell’Alta Valtellina.

Due giorni è durata la calma, poi, ci ha pensato Gabriele, un maschietto di ben quattro chili e 100 grammi, a ravvivare il clima. È lui il primo nato al Morelli nell’era post covid, parto avvenuto nel tardo pomeriggio di venerdì scorso, con taglio cesareo.

Per la gioia di mamma, Andrea Bonseri, del posto, e di papà, Gianni Derosas, di Sennori, in provincia di Sassari, dove è nato e cresciuto, prima di raggiungere l’Alta Valtellina e, in particolare, Valdidentro, per lavorare come cuoco a QC Terme, il complesso termale dei fratelli Quadrio Curzio. È lì che i neo-genitori, sposati da meno di due anni, al primo figlio, si sono incontrati, dato che anche mamma Andrea vi lavora, nel centro benessere.

Immensa la loro gioia, dopo una gravidanza vissuta con qualche preoccupazione, data l’emergenza sanitaria in corso. E immensa anche la gioia di tutti gli operatori sanitari in servizio al Punto nascita sondalino, che non vedevano l’ora di poter tornare alla loro normale attività.

«Che è ripresa a pieno ritmo - sottolinea Rosa Maria Di Lauro, responsabile dell’equipe formata da medici, ostetriche ed infermiere - nelle stesse modalità e secondo la medesima organizzazione del periodo precedente alla sospensione per covid. Siamo tutti felici per la riapertura del Punto nascita. Abbiamo avuto due cesarei, di cui uno in urgenza, e cinque parti naturali in pochi giorni, senza alcun problema. È una grande soddisfazione per tutti noi».

A festeggiare la nascita di Gabriele, infatti, è stato tutto il reparto al gran completo, realtà che sin da venerdì mattina ospitava quattro donne in travaglio anche se, il maschietto di Bormio, ha battuto sul tempo Caterina e Filippo, venuti alla luce solo il giorno successivo. Seguiti, a loro volta, dai piccoli Kruna, Alessandro Libero, Luca Alexandro e Matteo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA