«La Valmasino regala granitiche emozioni». Turismo, ecco il piano
Escursionisti in Valmasino: per loro anche una nuova cartina dettagliata

«La Valmasino regala granitiche emozioni». Turismo, ecco il piano

È stato varato in vista della stagione estiva. Brochure in due lingue, nuove cartine e profili social. Il sindaco: «Valorizziamo un territorio affascinante».

Parte “Valmasino, granitiche emozioni” il progetto turistico della Valle. L’amministrazione comunale nei mesi scorsi ha teso la mano agli operatori economici e ai soggetti che a diverso titolo si occupano di turismo nella vallata per discutere di promozione e valorizzazione del territorio e ora, in vista della stagione estiva, l’ambizioso progetto pubblico- privato di sviluppo turistico è pronto.

Da dicembre il Comune di Val Masino sta lavorando fianco a fianco con la pro loco Valmasino, l’associazione operatori Valmasino, le Guide alpine Val di Mello che hanno sottoscritto una convenzione, «convinti che- dice il sindaco Simone Songini .- La Valmasino, per le sue peculiarità, il suo ambiente incontaminato e i suoi paesaggi spettacolari rappresenti la meta a maggior vocazione turistica della bassa Valtellina. Una destinazione conosciuta finora- anche a livello internazionale – prevalentemente tramite passaparola e per i suoi eventi sportivi. È tempo di una concreta valorizzazione non solo in termini di economia turistica locale, ma anche di conoscenza e di rispetto per un territorio tanto affascinante, quanto legato a delicati equilibri ambientali».

La parola d’ordine è promuovere le valli, i sentieri escursionistici, così come le passeggiate più adatte alle famiglie, le vie in quota, le falesie, le aree di bouldering, gli angoli più suggestivi, i prodotti del territorio dall’allevamento alla cucina e all’artigianato, l’attività delle guide alpine, gli eventi. «Tutto questo è stato tradotto - afferma Riccardo Bottani, consulente esterno e coordinatore del progetto - in un ampio progetto di informazione e promozione. Obiettivo: permettere una fruizione completae responsabile del territorio. Siamo partiti dalla creazione di un brand e un claim dedicato, “Val Masino, granitiche emozioni”, associato a un’immagine coordinata del territorio ».

Sono stati realizzati diversi supporti già disponibili all’Infopoint a partire da questo fine settimana: tre differenti brochure informative in doppia lingua suddivise per target di utenza (famiglie, alpinisti ed escursionisti, climbers e sassisti), una dettagliata cartina escursionistica dei sentieri e dei rifugi e una seconda cartina turistica che permette di localizzare vallate, centri abitati, servizi e gli operatori associati al progetto.

Molta attenzione è stata rivolta all’ambito digitale: sono stati lanciati due profili social: Facebook “Val Masino Turismo” e Instagram “@valmasinoofficial” e a breve ci sarà un sito internet dedicato. A questo si aggiunge l’organizzazione dell’InfoPoint regionale, all’ingresso dell’abitato di San Martino e gestito dalla pro loco. «Siamo orgogliosi del risultato di questo progetto in cui abbiamo creduto molto . La condivisione con le diverse realtà associative che per la prima volta hanno costruito qualcosa di importante insieme sono una chiara dimostrazione che fare sistema è possibile» dice Stefania Angileri, vicesindaco e assessore comunale al Turismo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA