La stretta in Lombardia?  Fontana: «Non ci opporremo»
Il presidente della Regione Attilio Fontana

La stretta in Lombardia?

Fontana: «Non ci opporremo»

Il presidente della Regione e le misure in arrivo per Natale

L’ipotesi di restringimenti significativi tra il 24 dicembre e il 6 gennaio di cui ha parlato il ministro della Salute Roberto Speranza «è una misura particolarmente rigida» che «penalizza in modo particolare la nostra Regione che ha fatto già dei sacrifici nei mesi scorsi e che adesso, proprio perché si trova in una situazione migliore avrebbe forse potuto essere trattata con minor rigidità. Però ne prendiamo atto e non ci opponiamo di sicuro». Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ad Aria Pulita su 7 Gold.

E ha poi aggiunto: «Come era facile prevedere, è iniziato l’esodo per le festività natalizie. In attesa della riunione di oggi con il Governo per conoscere quali ulteriori restrizioni vogliano introdurre, continuo a chiedermi perché il 21-22 e 23 dicembre non sia stato consentito muoversi, evitando così questi affollamenti dell’ultim’ora». E’ quanto lamenta il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, in un post su Facebook.


© RIPRODUZIONE RISERVATA