La storia della Valchiavenna  ora è tutta da vedere (e toccare)
La suggestiva sala che ospita il museo di Piuro

La storia della Valchiavenna

ora è tutta da vedere (e toccare)

Doppio taglio oggi a Chiavenna e a Piuro

Finalmente aprono i due musei che raccontano un passato glorioso

In un caso sono bastati pochi anni. Nell’altro c’è voluta un’intera generazione di amministratori, e di cittadini, per passare dall’idea alla sua concreta realizzazione. Inaugurati o i due nuovi musei della Valchiavenna: quello multimediale di Piuro e quello archeologico di Chiavenna, atteso ormai da quasi due decenni. Quest’ultimo sarà visitabile all’interno dell’ex Crotto Caurga. Quattro gli spazi espositivi dedicati alla Valchiavenna nella pre-protostoria, nell’epoca romana, nel tardo antico e alto medioevo e alla pietra ollare. Completamente diversa l’idea di info.piuro. Tre grandi sale realizzate nell’immobile di Borgonuovo situato a fianco degli scavi degli anni ‘60 sull’antica Piuro distrutta dalla frana del 1618. Pannelli iconografici, totem video, proiezioni olografiche e touch screen per scoprire bellezze che andranno poi visitate.In un caso sono bastati pochi anni. Nell’altro c’è voluta un’intera generazione di amministratori, e di cittadini, per passare dall’idea alla sua concreta realizzazione. Inaugurati ieri i due nuovi musei della Valchiavenna. Quello multimediale di Piuro e quello archeologico di Chiavenna.


© RIPRODUZIONE RISERVATA