«La statale colabrodo  è anche colpa  dei lavori fatti male»
Già nel 2014 si era verificato l’ammaloramento dell’asfalto sulla statale 38 a Sernio

«La statale colabrodo

è anche colpa

dei lavori fatti male»

Il presidente della Comunità montana di Tirano: «Segnalo all’Anas le buche e loro sistemano subito ma se dopo un giorno è come prima, c’è un problema»

Un chilometro di strada statale 38 disseminato di buche da Sernio a Valchiosa sulla statale 38, ma anche il Campone di Tirano versa nelle medesime condizioni, nonostante sia stato rifatto da pochi mesi. Una sorta di campo minato per gli automobilisti, che se non bastasse il fondo ghiacciato dato dalle temperature invernali si trovano a dover fare i conti anche con questa trappola sulla 38. Un calvario che ogni giorno, come tutti coloro che sono obbligati a transitare su questo tratto di strada quotidianamente, affronta anche presidente della Comunità montana di Tirano e sindaco di Grosio, Gian Antonio Pini.

Buche ovunque

«Ho perso il conto delle buche che ci sono in questo tratto di strada - dice -. Scrivo praticamente ogni giorno all’Anas e loro sono molto gentili nelle risposte. Prendono nota e i lavori vengono anche fatti, ma il problema vero è che non ci sono i controlli su come le opere vengano eseguite. Tanto per fare un esempio, l’asfalto che è stato posato da poco sul Campone si è già staccato. Ovviamente comprendo che con queste temperature non sia possibile asfaltare, ma almeno una soluzione provvisoria andrebbe trovata, andando a riempire le buche».


© RIPRODUZIONE RISERVATA