La squadra di Moretti che guiderà la Provincia
Il nuovo presidente Elio Moretti, definito il nuovo assetto amministrativo della Provincia

La squadra di Moretti che guiderà la Provincia

I risultati finali: otto consiglieri per la lista del nuovo presidente. Due per il gruppo di centrosinistra. L’affluenza è stata pari al 69,7%.

Moretti nuovo presidente, otto consiglieri per la sua lista, due per lo schieramento del centrosinistra. È il nuovo assetto amministrativo della Provincia disegnato dalle elezioni di mercoledì e ufficializzato ieri da palazzo Muzio, al termine dello spoglio delle schede concluso nella notte. Da ieri dunque il sindaco di Teglio, Elio Moretti, l’unico candidato in corsa, è ufficialmente il nuovo presidente della Provincia, con il sostegno di otto consiglieri: Patrizio Del Nero, consigliere comunale ad Albaredo, il presidente uscente Luca Della Bitta, il sindaco di Faedo Franco Angelini, Cristina Maspes e Daniela Parolo che siedono in consiglio comunale a Sondrio, il sindaco di Morbegno Andrea Ruggeri, il primo cittadino di Valdidentro Alessandro Pedrini e la consigliera comunale di Tirano Maria Lisa Stoppani.

Due, come detto, i seggi conquistati dalla lista di centrosinistra “Sondrio provincia d’Europa”: in consiglio provinciale entrano il sindaco di Tirano Franco Spada e la consigliera comunale di Cosio Valtellino Daria Cornaggia. Dall’assemblea di palazzo Muzio restano esclusi per il centrosinistra i consiglieri comunali Roberta Songini di Sondrio (componente dell’assemblea uscente di palazzo Muzio), Alessandro Del Curto di Piuro e Gianfranco Saruggia di Valfurva, mentre nella lista di Moretti i candidati che non hanno conquistato il seggio sono il primo cittadino di Mantello Giacomo Bonetti e il sindaco di Lovero Anna Maria Saligari. Passando ai numeri, alla chiusura dei seggi, mercoledì alle 22, l’affluenza registrata è stata del 69,7%: hanno votato 624 degli 885 aventi diritto, cioè i sindaci e i consiglieri comunali dei 77 municipi di Valtellina e Valchiavenna, come prevede la normativa introdotta con la riforma Delrio.

Fra i candidati consiglieri provinciali il più votato è stato Patrizio Del Nero (già presidente del consiglio provinciale ai tempi dell’amministrazione Sertori), che ha incassato 10.032 preferenze, in base al sistema di voto ponderato che assegna un peso diverso a ciascun Comune in base alla popolazione residente. Nella lista a sostegno di Moretti seguono l’ormai ex presidente della Provincia Della Bitta con 7.773 preferenze, Angelini con 7.596, Maspes con 7.124, Ruggeri con 6.878, Pedrini con 6.127, Stoppani con 5.288 e Parolo con 4.941.

Nella compagine di centrosinistra, invece, Spada ha ottenuto 5.964 preferenze e Cornaggia 4.221, mentre Saruggia è rimasto a quota zero. Per la carica di presidente, invece, Moretti ha ottenuto 62.281 voti ponderati, frutto di 507 preferenze da parte di sindaci e consiglieri comunali nelle quattro fasce demografiche previste. Fra gli amministratori dei Comuni fino a tremila abitanti il neo presidente ha incassato 335 voti, 103 dai rappresentanti dei municipi fino a cinquemila abitanti, 33 fra i referenti dei Comuni sotto i diecimila residenti e 36 da sindaci e consiglieri dei Comuni più grandi, oltre i diecimila residenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA