La settimana corta alle medie di Tirano  «Se ci sarà noi avremo pronta la mensa»
La scuola Trombini a Tirano

La settimana corta alle medie di Tirano

«Se ci sarà noi avremo pronta la mensa»

«L’esigenza viene avanti dalle famiglie, noi daremo spazio a questa opportunità» Il piano di diritto allo studio è stato approvato. Aumentato il costo del trasporto scolastico

Se la dirigente dell’Istituto comprensivo di Tirano dovesse decidere di istituire la settimana corta alle scuole secondarie di primo grado “Luigi Trombini”, il Comune si farà trovare pronto con la nuova sala mensa, i cui lavori sono ai nastri di partenza nell’interrato del plesso Credaro. Questo l’annuncio dato in consiglio durante l’approvazione del piano del diritto allo studio che prevede un impegno economico di 454.300 euro di cui 405mila con fondi del Comune.

Francesca Zucchetti, che non è più assessore all’Istruzione (avendo rassegnato le dimissioni), ha presentato il piano di cui si è occupata, ammettendo che l’impostazione è simile a quella dell’amministrazione precedente, trattandosi di un lavoro ben fatto.

Si nota, rispetto al passato, una diminuzione della spesa complessiva (da 640mila euro a 454mila euro) per lo spostamento delle risorse per l’acquisto da parte della fondazione Giardino d’Infanzia del fabbricato che ospita la scuola dell’infanzia statale a Madonna di Tirano «Un’esigenza che sembra venire avanti dalle famiglie è quella della settimana corta per le medie. La scelta è nel potere della dirigenza scolastica, ma il Comune sta mettendo in campo i servizi. I lavori di sistemazione della mensa a Credaro daranno spazio a questa opportunità se dovesse essere attuata».


© RIPRODUZIONE RISERVATA