La provincia di Como  “arancione rafforzato”:  da mercoledì le scuole  soltanto a distanza
Il presidente della giunta regionale lombarda, Attilio Fontana

La provincia di Como

“arancione rafforzato”:

da mercoledì le scuole

soltanto a distanza

Il provvedimento firmato dal presidente della Regione, Attilio Fontana,

resterà in vigore fino al 10 marzo, con l’unica eccezione degli asili nido

A partire da mercoledì 3 marzo, l’intera provincia di Como cambia colore e diventa «zona arancione rafforzato». Ne dà notizia la Regione, specificando che l’ordinanza firmata dal presidente Attilio Fontana è stata decisa sulla base delle raccomandazioni della Commissione indicatori Covid di Regione Lombardia e sentito il Ministero della Salute. L’obiettivo è quello di rafforzare le misure di prevenzione e contrasto al Covid su diverse aree del territorio lombardo.

Le misure entreranno in vigore mercoledì 3 marzo con scadenza dopo una settimana, mercoledì 10 marzo compreso.

Il provvedimento vale inoltre per alcuni comuni delle province di Mantova, Cremona, Pavia, Milano, oltre a quelle già in essere.

Per tutti questi comuni - e per la provincia di Como - viene stabilita la didattica a distanza per le scuole dell’infanzia, le primarie e le secondarie ad esclusione degli asili nido.


© RIPRODUZIONE RISERVATA