La primavera arriva il 5 maggio  Sondrio apre ai colori e ai sapori
Sondrio sarà interessata da una nuova iniziativa primaverile

La primavera arriva il 5 maggio

Sondrio apre ai colori e ai sapori

Presentato il ricco programma della manifestazione “Sondrio è... primavera”. In campo pure la società civile.

Un mercato dedicato a fiori e prodotti tipici, concerti, mostre, animazione per i bambini, arte e letteratura in strada, tante occasioni per scoprire piatti golosi e i sapori della tradizione locale.

Sono gli ingredienti di “Sondrio è... primavera”, la nuova manifestazione organizzata dal Comune per sabato 5 maggio, con la partecipazione di diverse associazioni del territorio. Obiettivo, portare nelle strade del capoluogo «un’esplosione di colori e sapori per celebrare la primavera, dando spazio anche ai germogli della società civile, le associazioni che si presenteranno a cittadini e turisti», ha spiegato ieri l’assessore agli Eventi Cinzia Cattelini presentando la nuova manifestazione.

Ad aprire la giornata, dalle 10 in poi fra corso Italia, via Dante e piazza Cavour, sarà la seconda edizione di “Vivere l’arte”, promossa dall’associazione Gea: «È una manifestazione aperta, con le opere di pittori, scultori, fotografi – ha spiegato ieri Enrica Piccapietra del sodalizio –. Ci saranno anche tavoli interattivi in cui tutti potranno cimentarsi nelle espressioni artistiche, mentre in piazza Cavour verrà allestita una tenda beduina che abbiamo battezzato “La casa delle storie”, che ospiterà letture e laboratori per bambini».

Alle 14 invece apriranno le “Bancarelle dei sapori e dei colori”, allestite fra piazza Garibaldi, corso Italia e piazza Campello: aperto fino alle 23, il mercatino primaverile presenterà fiori e prodotti locali come vini, bresaola, miele, formaggi, piccoli frutti, confetture, semi autoctoni.

E nell’area della manifestazione i golosi troveranno tanti spazi dedicati allo street food. Dalle 14,30, poi, partirà l’animazione per i bambini, con “truccaprimavera” e “flower balloon”, mentre alle 16,30 piazza Garibaldi ospiterà lo spettacolo di strada “Olè!”, della compagnia I4elementi, uno show fra musica, giocoleria ed esibizioni sui trampoli. Per scoprire o conoscere meglio la città, invece, ci saranno le visite guidate di “Ti racconto Sondrio”: alle 15,30 partiranno il tour del capoluogo e la visita al Museo valtellinese di storia e arte sul tema “Fuori dal quadro – Gli abiti del Mvsa prendono vita”, mentre alle 16 aprirà le porte il Teatro Sociale. Per gli amanti della musica, nel pomeriggio nelle vie del centro sarà di scena il concerto itinerante dei Barabba Gulasch, mentre alle 16,45 il cortile del Mvsa ospiterà l’esibizione dell’orchestra Alpinae Gentes. Alle 17 al centro Le Volte avrà inizio invece “Alla scoperta del Mac”, appuntamento dedicato ai sapori del territorio – nel quadro del progetto “Comunità che nutrono” - con l’associazione AlpLab e la delegazione Valtellina del Club Papillon: al centro dell’attenzione, un piatto tradizionale di Berbenno che ha ottenuto la Deco, la denominazione comunale.

Sempre intorno alle 17, a palazzo Martinengo aprirà la mostra “Guarda con me”, con le foto scattate dai ragazzi disabili del centro SpaH di Albosaggia, ha spiegato il coordinatore del centro Marco Alberti. Alle 17,15, invece, il Mvsa ospiterà un Tè letterario dell’associazione Gea con scrittori e poeti, mentre alle 18,30 in municipio si terrà la premiazione della mostra artistica studentesca. Gran finale dalle 20,30 in poi, con il concerto in piazza Garibaldi della band folk-rock Alzamantes.


© RIPRODUZIONE RISERVATA