La prima partita al centro multisport  «Esaudito un sogno»
Nell’impianto campi da calcio, basket, volley, tennis e Bocce. Spazio anche al salto in lungo e all’arrampicata

La prima partita al centro multisport

«Esaudito un sogno»

Taglio del nastro ieri alla struttura, il fischio di inizio del sottosegretario Antonio Rossi, sono stati inaugurati anche i sentieri di mountain bike

È con il fischio d’inizio della prima partita di calcio da parte del sottosegretario regionale con delega ai Grandi eventi, Antonio Rossi, inaugurato, ieri mattina a Castello Dell’Acqua, il nuovo centro multisport, costato 565mila euro.

L’impianto è dotato di campo di calcio a 7 e a 5, campo per il gioco del basket, della pallavolo e del tennis, una mini-pista di 50 metri per il salto in lungo e triplo, un campo di bocce coperto regolamentare (dove una volta c’era il parco giochi), una parete di arrampicata con sei vie di diversa difficoltà. Rifatta anche l’illuminazione a led e il riscaldamento che da gasolio è passato a metano. «Ringrazio quanti ci hanno aiutato per esaudire il nostro sogno» ha detto il sindaco Andrea Pellerano

Antonio Rossi ha sottolineato il valore educativo dello sport e, dunque, come sia importante realizzare impianti come questo. In rappresentanza della Provincia, l’assessore Franco Angelini ha elogiato la tenacia del sindaco Pellerano che, dopo aver ottenuto il finanziamento della Regione, con caparbietà si è “battuto” per trovare gli altri fondi per completare il pacchetto. «Il che non è facile per piccoli Comuni come Castello – ha detto -. Ma ce l’ha fatta ed ora questo campo può davvero fare invidia a chiunque».


© RIPRODUZIONE RISERVATA