La preside va in pensione: festa a sorpresa
Festa a sorpresa organizzata l’amministrazione comunale di Buglio insieme al corpo docente e al personale della scuola

La preside va in pensione: festa a sorpresa

Buglio in Monte: per Ornella Forza, dirigente dell’istituto comprensivo di Ardenno, il sindaco Sterlocchi ieri si è messo ai fornelli.

Una festa a sorpresa per salutare la dirigente Ornella Forza. L’ha organizzata l’amministrazione comunale di Buglio insieme al corpo docente e al personale della scuola. Insieme hanno reso omaggio alla dirigente che guiderà sino a 31 agosto l’istituto comprensivo di Ardenno, in cui sono presenti 700 studenti dalla scuola d’infanzia sino alla secondaria provenienti da Ardenno, Buglio, Forcola-Sirta e Valmasino. Per la preside si è messo ai fornelli il sindaco Valter Sterlocchi, che ha preparato un pranzo luculliano, cucinato negli spazi della scuola di Villapinta e il Comune ha voluto fare dono a Forza di una targa che riporta la scritta “L’amministrazione di Buglio ringrazia per i 15 anni dedicati con impegno e passione alla nostra scuola. Con affetto e riconoscenza”. Una dimostrazione di vicinanza che ha commosso la dirigente. «Sono felice di questo bel gesto che mi hanno tenuto nascosto sino all’ultimo momento, quindi l’effetto sorpresa è riuscito - ha detto -. Ringrazio il Comune, le insegnanti e chi oggi è qui presente ed è stato presente in questi anni. Dal 2001 sono ad Ardenno, una scuola che ho amato e che è cresciuta rispetto alle esigenze di studenti e della società».

Diversi gli obiettivi raggiunti in questi anni nella scuola di Villapinta e Buglio. «Grazie alla dirigente abbiamo ottenuto il tempo lungo - ha detto Sterlocchi - e grazie a lei le nostre scuole hanno raggiunto standard qualitativi alti tenendosi al passo con i tempi». Lo dimostrano i numerosi progetti ai quali hanno aderito gli alunni, ma anche le proficue collaborazioni con gli enti pubblici. A Buglio, ad esempio, il rapporto scuola-Comune ha permesso di dotare le classi di tablet, mentre il sostegno della Cm «ci ha consentito quest’anno di diffondere lo studio della lingua inglese in tutti gli ordini scolastici».


© RIPRODUZIONE RISERVATA