La notte dell’eclissi di luna, naso all’insù all’osservatorio di Ponte
Rino Vairetti

La notte dell’eclissi di luna, naso all’insù all’osservatorio di Ponte

Serata speciale a San Bernardo per osservare stelle e pianeti.

Sta per arrivare l’eclissi di luna più lunga del secolo, durante cui la terra rimarrà al buio per quasi due ore. Anche in Valtellina si seguirà l’eccezionale e raro evento di venerdì 27 luglio (inizierà alle 19,13 per terminare alle 2,31). L’Osservatorio astronomico Giuseppe Piazzi a San Bernardo a Ponte in Valtellina, infatti, ha organizzato una serata nella struttura che partirà alle 20,30 proprio per capire e osservare il fenomeno. A rendere unica nel suo genere l’eclissi sarà la sua fase di totalità: la più lunga tra tutte le eclissi di luna che si verificheranno in questo secolo, durando ben un’ora e 43 minuti.

«L’eclissi sarà visibile in tutta l’Europa – afferma il direttore dell’Osservatorio, Rino Vairetti -. Al tramonto del sole, intorno alle 20,30, la luna piena sorgerà già in parte eclissata e, poco per volta, l’ombra della terra la invaderà completamente tingendola di un rosso scuro fino alle 23,13, quando inizierà l’uscita dal cono d’ombra proiettato dal nostro pianeta. Il fenomeno potrà essere visibile anche a occhio nudo. Il momento clou sarà intorno alle 22,20. Le osservazioni potranno essere fatte con il telescopio dell’Osservatorio e con uno dell’associazione Astrofili valtellinesi. Inoltre porteremo anche un binocolo per dare l’opportunità ai visitatori di alternarsi nell’osservazione».

La sera dell’eclissi lunare sarà una sera particolarmente emozionante. Non solo la luna per così dire sparirà, ma sarà possibile vedere anche il pianeta Marte, in tutto il suo splendore. «Marte, infatti, in completa opposizione al Sole e alla minima distanza dalla terra, verrà illuminato completamente e sarà quindi possibile distinguerlo alla perfezione grazie al suo inconfondibile colore rosso – aggiunge Vairetti -. Sarà uno spettacolo assicurato per tutti. C’è molta attesa per questi eventi». Nel corso della serata si potranno osservare dunque quattro pianeti ad occhio nudo: Venere, Giove, Saturno e, come detto, Marte. Sarà una vera e propria “notte dei pianeti” che farà da scenario alla “notte della luna rossa”. Per partecipare alla serata è necessario prenotare all cell. 335-5942062 oppure sul sito www.osservatoriopiazzi.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA