La lotteria di Natale a Sondrio, ecco il terzo vincitore. Top secret i primi due
Donatella Stella della Floricultura Pedrazzoli con il fratello Nando, vincitore del terzo premio della lotteria

La lotteria di Natale a Sondrio, ecco il terzo vincitore. Top secret i primi due

Va a Nando Stella, fratello della fiorista di galleria Campello, il buono viaggio da 500 euro. Per il ritiro dei premi c’è comunque un mese di tempo.

L’Unione Commercio e Turismo di Sondrio ha sancito, se vogliamo, ufficialmente il lavoro svolto la sera della Befana, in piazza Garibaldi, da parte dei due bimbi, Zhanbo di 6 anni e Greta di 8 anni, che hanno estratto i numeri vincenti della lotteria di Natale, “pescati” tra i 188.761 tagliandi distribuiti nei circa 200 tra negozi e pubblici esercizi del capoluogo aderenti all’iniziativa.

Al momento è top secret l’identità di due dei tre fortunati ovvero coloro che si porteranno a casa la Suzuki Ignis Hybrid - biglietto - numero 52405 -, valore 17mila euro e la Mtb Haibike - biglietto numero 76812 -, valore 2mila. Il buono viaggio - biglietto numero 88628 - è stato invece associato al fortunato vincitore proprio ieri pomeriggio.

Al momento si sa che il possessore del tagliando del primo premio è un cliente di Fumagalli Calzature (biglietto n. 52405). Dopo essersi cambiate le scarpe, la Befana (che della Vecchina s’è trattato) è andata a rifocillarsi in via Trieste da Ortofrutta Nazzari di Luciana Scetti, 76812, quindi s’è concessa un omaggio floreale da Stella della Floricultura Pedrazzoli (88628) in galleria Campello.

Ed è proprio qui che al biglietto è stato associato un volto. Donatella Stella della Floricultura, ci ha infatti rivelato: «Il biglietto del terzo premio (il viaggio, 88628) è rimasto in ambito familiare; pensa che è andato a mio fratello Nando che mi ha dato la notizia nel pomeriggio, sorpreso e stupito di tanto “fattore C”». Piccola parentesi: Nando Stella, il “panettiere fischiatore” nelle strade sondriesi degli anni ’60 a consegnar michette, pescatore impenitente, caro compagno di scuola, simpatia straripante. Ebbene sì, lui è.

A mancare all’appello, per il momento, sono invece gli altri due come ha comunicato l’Unione: «Al momento nessuno si è ancora presentato negli uffici dell’Unione del Commercio e del Turismo per dichiarare la propria vincita». Né tantomeno s’era presentato nessuno domenica sera in piazza a “reclamare” il conquibus.

Una riflessione, “amarognola” però, giunge da parte di Gianluigi Moltoni, vicepresidente dell’Unione: «Dice l’Istat che dal 2006 al 2016 hanno chiuso 100mila attività delle nostre dimensioni (da 0 fino a 10 dipendenti), un brutto trend che ci dobbiamo impegnare a invertire e iniziative come questa appena conclusa, possono essere un tassello di questo mosaico».

I negozi che hanno omaggiato i tre biglietti vincenti sono tutti associati dell’Unione e, dalla data dell’estrazione, c’è un mese di tempo (fino al 6 febbraio) per poter ritirare i premi, rivolgendosi agli uffici di Sondrio in via del Vecchio Macello 4/C. I premi eventualmente non ritirati saranno devoluti in beneficenza all’associazione Cancro Primo Aiuto. Infine l’Unione è a disposizione per informazioni o chiarimenti allo 0342-533311, oppure, per e-mail a: info@unione.sondrio.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA