La grande attesa della scuola, a Sondrio arriva il ministro
Dopo l’arrivo del presidente della Repubblica e dell’allora ministro Giannini per l’inaugurazione dell’anno scolastico, Sondrio attende il nuovo ministro (Foto by Luca Gianatti)

La grande attesa della scuola, a Sondrio arriva il ministro

Valeria Fedeli sarà il 7 giugno a Sondrio per partecipare ad un incontro pubblico.

Fra poche settimane si parlerà di riforma della scuola con il ministro dell’Istruzione. Il 7 giugno Valeria Fedeli sarà in Valle e parteciperà ad un incontro a Sondrio dedicato agli ultimi provvedimenti del governo per il mondo della scuola: ad annunciarlo è stato nei giorni scorsi il senatore morbegnese del Partito democratico Mauro Del Barba, che ha reso noti data e programma di massima della visita del ministro.

«A settembre la visita del presidente della Repubblica Mattarella e dell’allora ministro Giannini a Sondrio aveva inaugurato l’anno scolastico - ricorda Del Barba in una nota -, ora l’arrivo del ministro Fedeli sarà l’occasione per rinnovare l’attenzione del governo alle zone di montagna e fare il punto su quanto fatto finora sulla scuola. La riforma è stata una straordinaria dimostrazione delle potenzialità del nostro sistema scolastico e dell’importanza che il governo attribuisce alla formazione dei nostri figli. Oltre alla riforma, nei mesi scorsi sono stati stanziati ingenti contributi destinati all’edilizia scolastica, di cui hanno beneficiato moltissimi comuni della nostra provincia».

Per Fedeli la visita di giugno non sarà la prima in Valtellina e Valchiavenna, ha ricordato Del Barba, visto che la senatrice Pd nel 2015 aveva partecipato ad un’iniziativa a Madesimo. «La sua lunga esperienza da sindacalista è stata certamente decisiva per migliorare alcuni rapporti con le associazioni di categoria del mondo della scuola – afferma ancora il senatore -, portando a conclusione le deleghe sulla riforma. Nel pomeriggio del 7 giugno a Sondrio avremo modo di ascoltare il contenuto degli importanti provvedimenti introdotti, su tutti il ruolo dell’alternanza scuola-lavoro, la riforma 0-6 anni e le nuove disposizioni riguardanti il personale della scuola».

La visita del ministro - ricorda poi Del Barba - si inserisce in un «percorso di ascolto e interazione con il mondo della scuola» che il Pd provinciale ha avviato già da tempo, con «diversi momenti pubblici» dedicati alla riforma e al confronto con studenti, docenti e personale della scuola. «Incontrare chi la scuola la vive tutti i giorni è fondamentale per poter calibrare al meglio le scelte - afferma ancora il senatore -. Come territorio vogliamo abituarci non solo a recepire quanto viene deciso centralmente, ma anche a proporre e innovare. Credo che sul tema dell’istruzione abbiamo tutte le carte in regola per farlo». Appuntamento al 7 giugno, dunque, con un incontro per il quale Del Barba tiene a ringraziare l’Ufficio scolastico territoriale di Sondrio, «nella persona della dirigente Mavina Pietraforte, che ha fortemente voluto la giornata».


© RIPRODUZIONE RISERVATA