La giornata del verde pulito: tante attività “green” in città
Anche quest’anno gli alunni delle scuole saranno coinvolti nei lavori

La giornata del verde pulito: tante attività “green” in città

Ampio il calendario di iniziative a Sondrio che coinvolgeranno adulti e ragazzi delle scuole.

Adulti e ragazzi puliranno sentieri, giardini pubblici e aree verdi della città, i bambini si occuperanno dei parchetti delle scuole e parteciperanno ad attività didattiche “green”. C’è chi costruirà un orto verticale, chi realizzerà un “albergo per gli insetti” da studiare poi durante i prossimi mesi, altri costruiranno decorazioni a tema.

Anche quest’anno Sondrio partecipa così alla Giornata del verde pulito indetta dalla Regione, un appuntamento ormai tradizionale per la città che nell’edizione 2016 «coinvolgerà un esercito pacifico di volontari, con una grande partecipazione di ragazzi e degli alunni dei tre istituti comprensivi», ha spiegato ieri l’assessore all’Ambiente Pierluigi Morelli presentando l’iniziativa.

La data fissata dal Pirellone è quella di domenica, il 10 aprile, ma a Sondrio e frazioni la manifestazione è stata organizzata con un calendario più ampio per andare incontro alle esigenze delle scuole. Le iniziative che coinvolgono associazioni e gruppi di volontari sono in calendario fra domani e domenica, dunque, mentre le classi saranno impegnate nelle attività nel corso della prossima settimana. L’Ava, l’Associazione volontari per l’ambiente, con la giornata “Puliamo a casa nostra” domani lavorerà alla raccolta dei rifiuti nelle aree verdi del quartiere sud-ovest, dal bocciodromo alla scuola Sassi, e al parco Ovest, insieme ad alcune classi delle medie degli istituti comprensivi Paesi retici e Paesi orobici. Il Gruppo sportivo di Triangia, invece, domenica si occuperà della pulizia della strada per Ligari, del parco di Triangia e della zona intorno al laghetto, mentre domani e domenica la Cooperativa agricola di Triasso e Sassella lavorerà sulla vecchia via Valeriana dal santuario fino a piazzale Fojanini, sulla strada Sant’Anna – Triasso e sull’Itinerario nella memoria, il sentiero storico delle frazioni. Il gruppo Alpini di Ponchiera e Arquino, invece, in questi giorni ha già iniziato la pulizia dai rifiuti e dalle erbacce sulle strade interpoderali delle Prudenze, della Val e di Ca’ Marsetti, sul sentiero fra Gualtieri e Arquino, sulla vecchia strada da Caparè a Soi e sul vialetto della centrale Mallero, con interventi che si concluderanno domenica. All’elenco va poi aggiunto l’intervento di taglio di piante infestanti e arbusti realizzato a marzo nel greto del Mallero, in zona Gombaro, dal Gruppo di protezione civile e antincendio boschivo. Fra le scuole, invece, la primaria di Ponchiera in questi giorni ha pulito gli spazi intorno alla scuola e il campetto parrocchiale insieme agli Alpini, mentre all’Eco school di Triangia i bambini semineranno l’orto, cureranno il giardino della scuola, decoreranno la serra e realizzeranno un “albergo” per gli insetti. Alla scuola primaria Paini, invece, i piccoli saranno impegnati nella realizzazione di un orto verticale con materiali di recupero, oltre a pulire il giardino della biblioteca, mentre alla Quadrio gli alunni hanno curato l’orto, il parco giochi e il verde intorno alla scuola, e hanno potato il ciliegio piantato l’anno scorso.

«La Giornata del verde pulito è un’iniziativa importante dal punto di vista ambientale, ma anche culturale – sottolinea Morelli -, con la sensibilizzazione dei cittadini e le attività didattiche all’aperto proposte dalle scuole. Negli anni la situazione riscontrata dai volontari nelle pulizie è migliorata, segno che la cultura ambientale si va consolidando, purtroppo con qualche eccezione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA