La città attonita saluta Nicola Giugni

La città attonita saluta Nicola Giugni

Sabato alle 15,30, preceduti dal Rosario alle 15 nella chiesa di san Rocco, i funerali dell’avvocato sondriese stroncato da un malore all’alba di Ferragosto

Sgomento e incredulità. È stata accolta così in una città svuotata dal Ferragosto, la notizia della morte di Nicola Giugni, 49 anni, avvocato e candidato sindaco della coalizione del centrosinistra nel 2018 dopo un decennio da presidente dell’Aevv e un’esperienza ventennale in Comune sia tra i banchi della maggioranza che quelli della minoranza.

Una sensazione di attonita irrealtà che ha aleggiato per tutta la giornata di venerdì, quando nel primo pomeriggio è stata allestita la camera ardente all’ospedale di Sondrio, presa letteralmente d’assalto da centinaia di persone, e che sembra essere destinata ad accompagnare anche i funerali che saranno celebrati sabato alle 15,30 (preceduti dal Rosario alle 15) nella chiesa di San Rocco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA