Lunedì 09 Giugno 2014

La Cantina di Villa chiude

E scatta la liquidazione

Finisce con una liquidazione coatta l’agonia della Cantina cooperativa di Villa di Tirano

Per la Cantina cooperativa di Villa di Tirano e Bianzone è stata decretata la liquidazione coatta amministrativa, una procedura concorsuale “alternativa” al fallimento, il cui presupposto può essere lo stato d’insolvenza dell’impresa o l’accertamento di gravi irregolarità gestionali da parte degli organismi di controllo e vigilanza.

La notizia è stata data nella sede di Villa sabato mattina durante l’assemblea dei soci, convocata a due mesi dalla precedente in cui si era profilata l’ipotesi del fallimento a meno che un acquirente si fosse fatto avanti. Così non è successo e, dunque, la Cantina, che si trascina da anni, è stata posta in liquidazione.

La pratica - in base a quanto emerso durante l’incontro - sarebbe già sul tavolo del ministero dello Sviluppo economico. Si attende il timbro da parte del ministero che dovrebbe avvenire nel giro di qualche mese. Dopodiché sarà nominato un commissario liquidatore (un professionista incaricato dall’autorità amministrativa di gestire la cooperativa) che dovrà procedere col pagare i debitori e sistemare i conti.

© riproduzione riservata