La borsa di studio arriva con il violino  realizzato dal papà
Alessandro Medde con il figlio Lorenzo e il violino “fatto in casa”

La borsa di studio arriva con il violino

realizzato dal papà

Lorenzo Medde è stato premiato dal Bim. Il padre ha iniziato ad ascoltare la musica classica poi ha costruito lo strumento con un anno di impegno

«Sono anni che in casa mia, tutti i giorni, non si fa altro che ascoltare musica classica, perché mio figlio Lorenzo suona il violino. E così me ne sono innamorato anch’io. Spesso i genitori, con un po’ di presunzione, pensano di voler insegnare tutto ai propri figli, invece ci vuole un po’ di umiltà e pensare che, tante volte, sono loro ad insegnare qualcosa a noi».

Alessandro Medde di Tirano così non solo si è appassionato di musica classica, ma gli è venuta una pazza voglia di fare qualcosa anche lui. Il risultato? Ha studiato sodo fino a riuscire a costruire un violino con il quale il figlio Lorenzo, 15 anni, ha vinto la borsa di studio per la musica promossa dal Bim. E al teatro Spazio Centrale di Arquino ha suonato il violino realizzato dal papà. Bella storia di passioni per le arti e commovente racconto di amore filiale quello che arriva da Tirano.

I particolari nell’edizione del 30 aprile della Provincia di Sondrio


© RIPRODUZIONE RISERVATA