Jeep ribaltata sulla via di Eita  Ciclista caduto al Mortirolo
Il punto in cui domenica pomeriggio la jeep si è ribaltata

Jeep ribaltata sulla via di Eita

Ciclista caduto al Mortirolo

Grosio, mentre il conducente dell’auto è uscito incolume, il biker ha una prognosi di trenta giorni.

È rimasto miracolosamente incolume un uomo di Grosio, precipitato con la sua jeep nel pomeriggio di domenica in Valgrosina poco dopo le 16. Cosa sia successo non si sa ma di fatto l’uomo ha perso il controllo della propria jeep, che trainava un carrello, mentre stava percorrendo la stradina che conduce alla sua baita in località Puntolt, sotto la strada che porta ad Eita.

Il mezzo si è ribaltato e solo il carrello impuntandosi nel terreno ha evitato che la jeep con l’uomo a bordo finisse la propria carambola nelle vicine acque del torrente Roasco. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco volontari del distaccamento di Grosio e per riuscire a recuperare il mezzo dal pendio è stato necessario l’arrivo dell’autogru dei vigili del fuoco di Sondrio.

Operazioni seguite da tanta gente che a quell’ora stava scendendo verso il paese dopo una scampagnata. Proprio in contemporanea al sinistro in Valgrosina si è verificato anche un incidente ciclistico nell’oltre Adda, sul Mortirolo, ma sul territorio di Grosotto, proprio al confine con Grosio. Un uomo di 27 anni di Valdidentro è stato trasportato all’ospedale Morelli di Sondalo. Nella caduta ha riportato trenta giorni di prognosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA