Istituti scolastici più sicuri: controlli sullo spaccio in provincia di Sondrio
Disposta una serie di controlli dentro e fuori dalle scuole

Istituti scolastici più sicuri: controlli sullo spaccio in provincia di Sondrio

Decisi delle verifiche mirate per tenere lontani gli stupefacenti dai luoghi in cui si studia.

Decisi dei controlli mirati

per tenere lontani

gli stupefacenti

dai luoghi in cui si studia

È stata la sicurezza degli studenti l’oggetto della riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica che si è tenuta ieri in Prefettura. Alla riunione, presieduta dal prefetto Giuseppe Mario Scalia, hanno partecipato i vertici delle forze dell’ordine e il rappresentante dell’Ufficio scolastico territoriale.

Si è parlato dell’attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi degli istituti scolastici, come indicato nelle circolari del gabinetto del ministro e del dipartimento della pubblica sicurezza del ministero dell’Interno. Ferma restando un’attività di prevenzione generale costante che ogni forza di polizia eserciterà autonomamente, sono stati decisi anche interventi mirati nei singoli istituti scolastici, sia all’interno che all’esterno dei plessi.

L’intervento interesserà anche i luoghi di afflusso e di uscita dalle scuole, luoghi cosiddetti di stazionamento e di ritrovo dei ragazzi, come la stazione dei treni e quella degli autobus.

A questa iniziativa verrà affiancata anche un’attività educativa e informativa nell’ambito di un più ampio progetto sulla tutela alla legalità.

Sarà lo stesso prefetto, mediante apposita lettera, a sensibilizzare il presidente della consulta studentesca per una fattiva collaborazione.

Il prefetto ha invitato il dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale affinché sensibilizzi i dirigenti dei singoli istituti scolastici alla massima collaborazione.

Tutto ciò verrà effettuato nella ricerca della massima condivisione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA