Iscritti in caduta libera  alle scuole medie  «È il calo demografico»
Il primo giorno di scuola alle Medie Ligari (Foto by gianatti)

Iscritti in caduta libera

alle scuole medie

«È il calo demografico»

Persi in un anno 93 alunni. “Paesi Retici”, Traona e Teglio gli istituti più penalizzati.

Sono in caduta libera in provincia le iscrizioni alle classi prime nelle scuole medie. Rispetto ad un anno fa, la maggior parte delle realtà scolastiche hanno perso iscritti, con l’istituto comprensivo “Paesi Retici” di Sondrio, che sul terreno di neo-iscritti ne ha lasciati 36, seguito da quello di Traona a – 26 e, subito dopo, terzo in questa classifica “in negativo” l’istituto comprensivo di Teglio, che fa registrare 23 “matricole” in meno. Inesorabile, stando agli addetti ai lavori, il calo demografico che pare essere stato importante nell’annata 2009, cioè dei bambini che il prossimo settembre inizieranno le medie.

I primini

A prima vista sembrano invece tenere gli iscritti nelle classi prime della scuola primaria, facendo registrare un incremento di un’ottantina di remigini. Ma, come aveva già evidenziato Fabio Molinari, dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Sondrio (Ust – ex-provveditorato) ad iscrizioni chiuse al nuovo anno scolastico 2020-2021, « l’incremento di 87 iscrizioni – da 1.443 alle attuali 1.530 - tuttavia si concentra in determinati istituti comprensivi, anche a fronte dello spostamento degli alunni nati e residenti in altri Comuni. Ciò comporterà inevitabilmente una contrazione nella formazione di alcune classi prime in alcuni plessi».

Comparazione

Comparando i dati dell’andamento delle iscrizioni tra l’anno scolastico 2019-2020 e quello attuale 2020-2021 sono 14 su venti gli istituti comprensivi per quanto riguarda la scuola media in cui si registra un calo di iscritti, complessivamente passati da 1.666 a 1573.

Oltre ai tre comprensivi sopracitati, spicca anche l’istituto “Sondrio Centro” che ne perde 20 di neoiscritti, 17 in meno anche al comprensivo di Tirano. Le uniche realtà che tengono e addirittura incrementano sono i comprensivi di Bormio con + 10 iscritti, di Livigno che da 82 di un anno fa ne ha raccolti quest’anno 91, i “Paesi Orobici” di Sondrio con più 3 e, Talamona e Delebio, rispettivamente con + 10 e + 9. Per gli altri inesorabile il segno -, fatta eccezione per le classi prime medie al comprensivo Damiani di Morbegno, in cui il dato è lo stesso: 77 ne aveva lo scorso anno e 77 in questa tornata di iscrizioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA