«Io, a due metri dal puma  Mi hanno salvata i cani»
Claudia Rossini con i suoi cani, nella zona dove è stato avvistato il puma

«Io, a due metri dal puma

Mi hanno salvata i cani»

Ennesimo avvistamento, stavolta ad Andrate di Fino «Proprio quello del video di Casnate, in questa zona ci sono orti e galline»

«Era lì, davanti ai miei occhi, sul sentiero, a poco più di un paio di metri da me. Sono stati attimi spaventosi: è certamente un felino, è comparso in alto a una recinzione. Poi ha attraversato lo sterrato ed è scappato in mezzo al granoturco».

L’ennesima testimonianza, stavolta, per l’animale identificato dalla polizia provinciale in un puma o in un ibrido di puma, risale a mezzogiorno di martedì, e arriva da Claudia Rossini, 35 anni, di Andrate di Fino. Non la solita passeggiata dietro il centro abitato, a cui sono abituati anche i suoi due cani, il più grosso Ulisse e la piccola Aria.

«Tiravano: fortuna che erano al guinzaglio - racconta la Rossini - altrimenti si sarebbero avvicinati, forse si sarebbero messi a correre verso quest’animale».

La ragazza dice che si tratta di un animale, a suo avviso, non molto grande. Sulle prime, avrebbe pensato a un caracal. Ma c’è sempre il particolare della coda, lunga e sottile, a favore dell’ipotesi, presa come riferimento dalla polizia provinciale, di un puma o di un animale affine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA