Oggiono, lavori sulla provinciale

Si dice addio alle “zebre killer”

Operai al lavoro negli attraversamenti di via Papa Giovanni XXIII. Si tolgono cordoli e sagomature che avevano fatto cadere alcuni pedoni

Oggiono, lavori sulla provinciale Si dice addio alle “zebre killer”
I lavori che sono in corso in via Papa Giovanni XXIII

Hanno i giorni contati le “zebre killer”, così ribattezzate mentre, nei mesi scorsi, infuriava lo scontro politico sugli attraversamenti della provinciale 51: nel tratto di via Papa Giovanni XXIII, gli innovativi passaggi pedonali sembravano fatali per i passanti.

«A distanza di tempo – ribadisce il sindaco Roberto Ferrari– non ha inciampato più nessuno, comunque la modifica era stata decisa e finanziata, pertanto viene eseguita, adesso perché nei mesi scorsi ci era stato sconsigliato l’intraprendere l’opera, per il rischio che le basse temperature pregiudicassero la tenuta dei materiali». Ora l’amministrazione ha dato il via al cantiere, che interessa un lungo tratto di strada: diversamente da un primo intervento sperimentale, dei mesi scorsi, la ditta non lavorerà di notte. Gli operai sono già intenti a eseguire il progetto: rimuovendo uno dei cordoli ed eliminando ogni sagomatura, si rende il passaggio pedonale lineare per prevenire eventuali altre cadute dei passanti. Costerà 25.350 euro: «Sono state studiate migliorie agli attraversamenti pedonali realizzati – ricorda il sindaco - nell’ambito del progetto di riqualificazione che ha interessato la strada provinciale »

Dalle ultime statistiche della polizia locale, nessun pedone è più stato coinvolto in incidenti su via Papa Giovanni XXIII; tuttavia, moltissimi hanno inciampato nel cordolo situato al centro della carreggiata. «Così – riassume il sindaco - si è individuata una possibile soluzione tecnica senza snaturare l’impianto principale, si dovrebbero prevenire le cadute, su tutti i dieci attraversamenti, mantenendo però la possibilità di passare in due tempi, fermarsi al centro della carreggiata in uno spazio protetto». e.

© RIPRODUZIONE RISERVATA