Incidente al circo: toro perde le staffe  e uccide un cammello
Carabinieri e Forestale al circo per gli accertamenti (Foto by bormiphoto)

Incidente al circo: toro perde le staffe
e uccide un cammello

Bormio: il bovino, di razza Highlander, lo ha più volte incornato al ventre provocandogli profonde ferite. Poco dopo è morto dissanguato

Bormio

Muscoloso e forte, ma tranquillissimo. Per sette anni il toro del Circo delle Stelle si era fatto conoscere proprio il suo carattere mansueto. Non per niente è sempre stato utilizzato per gli spettacoli.Ieri però ha improvvisamente perso le staffe. A farne le spese un innocuo cammello con cui da sempre divideva il foraggio.

Per qualche ragione che al momento resta inspiegabile, il bovino, di razza Highlander, lo ha più volte incornato al ventre provocandogli profonde ferite. Poco dopo è morto dissanguato. L’incidente si è verificato ieri mattina a Bormio, dove il circo ha appena trascorso il periodo di Ferragosto in attesa di trasferirsi a Livigno per esibire, tra l’altro, quattro tigri siberiane. Preoccupati per la scena a cui avevano assistito di persona, alcuni passanti non hanno esitato ad avvertire le forze dell’ordine.

Poco dopo sul posto sono arrivati i Carabinieri e gli uomini del Corpo Forestale dello Stato, assistiti dal veterinario dell’Ats. Se per il cammello non c’è stato niente da fare, si è provveduto invece a mettere in sicurezza il recinto con il toro, tenendolo sotto controllo anche con le armi.In tarda mattinata il bovino, un esemplare da sei quintali, sembrava ormai essere tornato calmo come al solito, ma visto l’accaduto gli agenti della Forestale hanno deciso di adottare tutte le cautele necessarie per scongiurare il rischio di un’aggressione alle persone.

Per il toro è stato disposto il trasferimento in un allevamento fuori provincia: impossibile, dopo quello che è successo, continuare a tenerlo al circo.L’intervento della Forestale ha comunque permesso di accertare che gli animali del Circo delle Stelle, tutti nati in cattività, sono allevati nel pieno rispetto della legge e sono apparsi tutti ben nutriti e in buone condizioni. Anche per questo l’improvviso momento di follia del toro sembra ancora più inspiegabile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA