Martedì 30 Luglio 2013

Inchiesta Dubino

Gli ispettori da Rosa Barri

L’ex sindaco di Dubino Rosa Barr

Ascoltata ieri nella sua abitazione di Dubino da un ispettore di Pg l’ex assessore e prima sindaco Rosa Barri.

Oggetto dell’incontro con l’ispettore di polizia, l’inchiesta sulle presunte tangenti che alcuni imprenditori avrebbero versato a Stefano Barri per favorire varianti al Pgt, cambi di destinazione d’uso o aumenti di volumetria.

Durante gli interrogatori, Stefano Barri avrebbe fatto riferimento ad un’ agenda sulla quale Rosa Barri annotava gli argomenti delle riunioni tenute dalla giunta e i progettisti del nuovo piano di governo del territorio. Gli ispettori hanno chiesto a Barri di poter vedere l’agenda che l’ex assessore, però, non ha più con sé. «Non la trovo più, probabilmente è stata buttata - riferisce Rosa Barri - ma semplicemente era un’agenda su cui prendevo appunti sulle varie questioni tecniche che nel tempo si andavano profilando». Rosa Barri ha voluto fare alcune precisazioni: «Su quelle richieste di variante non c’è mai stata nessuna particolare discussione all’interno della giunta, né con il professionista incaricato della stesura del nuovo Pgt - così l’ex amministratore - erano domande coerenti con l’impostazione del piano urbanistico che avevano già avuto l’ok del progettista, per questo mi è sembrato insolito il fatto che venissero chiesti soldi per questioni tutto sommato, tranquille».

La Procura ha già precisato che nessuno degli ex amministratori, né dipendenti del Comune di Dubino è coinvolto nella vicenda giudiziaria.

© riproduzione riservata