Inaugurato a Cedrasco lo sportello Postamat
Subito attivo lo sportello Postamat inaugurato ieri a Cedrasco

Inaugurato a Cedrasco lo sportello Postamat

Al posto dell’ufficio postale entra in funzione la nuova struttura per prelevare e fare varie operazioni.

Prelievi, ricariche telefoniche, pagamento delle utenze e dei bollettini di conto corrente postale. Nei piccoli Comuni in cui non c’è l’ufficio postale entro fine mese arriveranno i Postamat, gli sportelli Atm di Poste italiane che consentono di prelevare contanti ed effettuare una serie di operazioni: il primo è stato inaugurato ieri mattina a Cedrasco, nelle prossime settimane toccherà ad Albosaggia, Andalo, Cercino, Faedo, Pedesina e Vervio. A Cedrasco il nuovo bancomat targato Poste è stato installato all’incrocio fra la strada provinciale e via Vittorio Veneto, ed è attivo dalla scorsa settimana, al servizio dei residenti e di quanti transitano in zona, con numerose operazioni già effettuate in questi primi giorni di funzionamento.

L’installazione dei Postamat nei piccoli centri sprovvisti dell’ufficio postale fa parte di un progetto lanciato a livello nazionale dopo l’incontro dell’autunno scorso fra Poste e i sindaci, che ha portato a stilare un elenco di dieci impegni da parte dell’azienda.

Uno è proprio il posizionamento dei nuovi sportelli Atm, insieme al mantenimento dell’attuale rete degli uffici, ha spiegato ieri mattina Giovanni Accusani, responsabile dell’area Mercato privati Nordovest di Poste italiane, presente all’inaugurazione insieme al sindaco di Cedrasco, Nello Oberti.

«L’iniziativa sui Postamat, insieme agli altri punti presentati nel novembre scorso a Roma, ribadisce l’importanza per Poste italiane della presenza capillare sui territori – ha rimarcato Accusani nel corso della cerimonia di inaugurazione dello sportello svoltasi ieri a Cedrasco -, mantenendo gli uffici nei Comuni sotto i cinquemila abitanti dove sono già presenti e inserendo sportelli come questi».

Soddisfatto il primo cittadino: «È importante avere un servizio in più per i residenti e per le persone che in estate vengono in villeggiatura nelle località in quota – ha sottolineato -, è stato un percorso che ha richiesto degli sforzi, ma il risultato è molto positivo».

Il Postamat consente, come detto, di prelevare contanti con le carte di Poste e dei maggiori circuiti internazionali, di effettuare ricariche telefoniche e delle carte Postepay, di pagare le principali utenze e i bollettini di conto corrente postale, con sistemi di sicurezza che prevengono la clonazione delle carte. Come fatto a Cedrasco, anche per gli altri centri valtellinesi interessati i nuovi apparecchi Atm saranno collocati in punti di passaggio e con facilità di parcheggio, così da agevolare anche i residenti dei centri vicini.

«A novembre organizzeremo un nuovo incontro con i sindaci – ha concluso Accusani -, per fare il punto sulla realizzazione dei dieci punti e per confrontarci nuovamente con i Comuni sulle necessità dei piccoli centri».


© RIPRODUZIONE RISERVATA