In via Stelvio arrivano i lampioni a led

In via Stelvio arrivano i lampioni a led

I nuovi impianti garantiranno più sicurezza sulla strada e alleggeriranno anche le bollette dell’energia a carico del Comune.

Con uno stanziamento di 13mila euro il Comune ha finanziato il progetto per sostituire i lampioni lungo la via, dal bivio con via Toti fino alla zona della caserma dei carabinieri, eliminando le vecchie lampade a vapori di sodio - ormai rovinate e poco funzionali - e installando nuove luci a led. Con l’intervento, che porterà anche alla sostituzione dei pali esistenti, palazzo Pretorio punta a rendere più efficiente l’illuminazione su una strada sempre molto frequentata, migliorando così la sicurezza per tutti gli utenti, anche in vista di un progetto programmato per quest’anno.

In questo tratto di via Stelvio, infatti, è prevista la realizzazione di una nuova pista ciclabile in sede protetta, sul lato nord della carreggiata, e la nuova illuminazione è stata studiata anche per servire al meglio la futura corsia per le bici, spiegano dal municipio.

Con il cambio delle lampade, peraltro, il Comune ha calcolato di ottenere un risparmio annuale di circa duemila euro sull’elettricità necessaria a far funzionare i lampioni in via Stelvio, grazie alla maggiore efficienza energetica delle lampade a led rispetto ai lampioni tradizionali.

Quello sulla strada nella zona est della città non è il primo intervento di questo tipo attuato da palazzo Pretorio negli ultimi anni: «Dal 2012 al 2017 abbiamo investito circa 350mila euro su diversi lavori per installare i led - spiega l’assessore ai Lavori pubblici Michele Iannotti -, ottenendo un risparmio annuale di circa 50mila euro. Fra le zone interessate, via De Simoni, la parte nord di piazzale Bertacchi, via Veneto, via Trento e i lungo Mallero Diaz e Cadorna».

© RIPRODUZIONE RISERVATA