Giovedì 09 Ottobre 2014

In stazione cantiere

entro la fine dell’anno

Il parcheggio sterrato vicino alla stazione è una delle aree che sarà riqualificata

Lavori al via entro la fine dell’anno per il progetto di riqualificazione dell’area della stazione di Chiavenna. L’annuncio è stato dato in questi giorni dal vicesindaco Davide Trussoni. Il primo lotto del maxi progetto che vedrà una completa revisione dell’area di interscambio della città è alle battute conclusive per quanto riguarda l’iter.

Il progetto esecutivo è già stato approvato e manca solamente il bando di gara per l’affidamento dei lavori. Anche i soldi sono già a disposizione, grazie a un finanziamento di 250mila euro di fondi Interreg: «Il primo lotto - ha spiegato il vicesindaco - riguarderà principalmente la riqualificazione dei bagni della stazione, attualmente non utilizzati, e la realizzazione di una pensilina interna, in modo tale che chi arriva con il pullman e deve prendere il treno, e viceversa, rimanga sempre al coperto». Il secondo lotto, 400mila euro di fondi provenienti dalla Regione Lombardia sul Pisl gestito dalla Comunità montana Valchiavenna, partirà in seguito. Riguarderà la parte esterna degli spazi della stazione.

«Verrà rifatta la pensilina ondulata attualmente esistente, e non più adeguata - commenta Trussoni -, trasformato in area verde l’attuale parcheggio della Specola e realizzato il percorso pedonale che collegherà piazza Bormetti e il parco di Pratogiano». Per gli utenti di pullman e treno non ci dovrebbero essere disagi durante le fasi di apertura del cantiere. Rimane aperto il problema della soppressione di poco meno di trenta posti auto, attualmente gratuiti, nell’area della Specola. L’obiettivo è la razionalizzazione e la riqualificazione dei posteggi esistenti.

© riproduzione riservata