In quarantena  già cinque classi  Da Bormio a Tirano
L’istituto Pinchetti di Tirano, dove ci sono stati casi di positività in classe

In quarantena

già cinque classi

Da Bormio a Tirano

Contagi negli istituti superiori Alberti e Pinchetti. Oggi i primi rientri, il problema dei contatti stretti

L’aggiornamento settimanale dell’Ats arriverà oggi, ma è un fatto che - dal punto di vista del Covid - l’inizio del nuovo anno scolastico non è stato brillante per almeno due istituti superiori, in cui sono ci sono stati casi di positività.

Il riferimento è all’“Alberti” di Bormio, il più grande polo formativo dell’Alta Valle, già particolarmente toccato dal problema lo scorso anno, e al “Pinchetti” di Tirano, altro grosso polo formativo con sezioni liceali, tecniche e professionali, dove fra sabato e domenica si sono avuti i primi riscontri Covid.

Tre, in particolare, le classi in quarantena al “Pinchetti”: per due l’“allarme” è scattato sabato, mentre per la terza si è avuta comunicazione domenica. «In tutti i casi a essere coinvolti sono gli studenti delle classi seconde - precisa la dirigente Rossana Russo - perché sabato abbiamo avuto comunicazione di una positività nella 2a Amministrazione, finanza e marketing (la ex Ragioneria) e nella 2a Servizi per la sanità e l’assistenza sociale, che però essendo articolata con la 2a Industria e artigianato per il made in Italy settore legno, trascina nella quarantena anche quest’ultima. Domenica, invece, sono stata avvertita di una positività in una classe 2a Mat, Manutenzione e assistenza tecnica (ex Meccanica), per cui anche in questo caso è scattato da oggi l’isolamento con l’avvio della Dad, la Didattica a distanza».

Isolamento che tuttavia non durerà a lungo, perché i tempi relativi, rispetto allo scorso anno, si sono di molto accorciati e variano a seconda che gli studenti siano vaccinati o meno.

«È un aspetto che noi non conosciamo, quello della vaccinazione, per cui per la privacy non sappiamo quali sono gli studenti vaccinati e quali no - dice Rossana Russo -, tuttavia sappiamo che per i vaccinati la quarantena è di sette giorni e per i non vaccinati, di 10. Dopodiché tutti verranno avvisati con sms dall’Ats della Montagna, rispetto a data e ora di effettuazione del tampone di controllo. Se negativo, possono tornare in classe».

E, dato che a far fede è il giorno di riscontro dei sintomi, risalenti per la 2a Mat a mercoledì scorso e per le altre positività delle due Seconde a giovedì scorso, i primi rientri dei vaccinati sono previsti già per oggi e, salvo sorprese dell’ultima ora, tutti gli studenti del Pinchetti coinvolti dovrebbero rientrare in classe entro questa settimana».

Rientro in classe a partire da oggi anche per gli studenti dell’Alberghiera e del Liceo Scientifico dell’“Alberti” di Bormio, costretti alla quarantena già il primo giorno di scuola. «Purtroppo due studenti sono giunti in classe, ma subito dopo - dice il preside Bruno Spechenhauser - sono stati riscontrati positivi, per cui entrambe le classi di riferimento sono state poste in isolamento. Dopodiché, dato che sono trascorsi sette giorni, gli studenti vaccinati, a tampone effettuato, torneranno in classe già oggi, i non vaccinati a metà settimana».

E, nonostante entrambi i presidi coinvolti in questa prima ondata Covid, si dicano «fiduciosi e ottimisti, rispetto al prosieguo dell’anno scolastico», qualche perplessità resta circa la mancata estensione dell’isolamento dei contatti stretti dei positivi.

Rispetto allo scorso anno, infatti, i genitori, i famigliari stretti della persona positiva non osservano l’isolamento fiduciario e, neppure, sono considerati contatti stretti studenti che hanno viaggiato fianco a fianco, in auto, con la persona risultata positiva. Ciò che cozza, invece, con l’isolamento di intere classi, laddove parte degli studenti potrebbero aver avuto un contatto meno ravvicinato con il compagno positivo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA