In provincia di Sondrio  i contagiati sono 12
laboratorio analisi all’asst di Sondrio foto Gianatti

In provincia di Sondrio

i contagiati sono 12

Uno degli ultimi tre casi, un paziente di Cosio, diagnosticato a Chiavenna. Gli altri: un donna in città e un uomo a Valdisotto

Tre nuovi contagi, uno a Sondrio, l’altro a Cosio Valtellino, il terzo a Valdisotto stati diagnosticati nelle ultime ore in provincia, facendo salire a 12 il numero dei positivi. Un numero che resta comunque ben più basso rispetto a quello delle province limitrofe.

Il primo caso domenica sera all’ospedale di Chiavenna. Si tratta di un 65enne, residente a Cosio Valtellino, autopresentatosi al Punto di primo intervento del Presidio ospedaliero territoriale di Morbegno, nella giornata di domenica, perchè affetto da problemi respiratori. Lì, il personale sanitario l’ha preso in carico e sottoposto ad anamnesi, per ricostruirne i sintomi. E, compreso che sussistevano le premesse per prefigurare l’ipotesi coronavirus, ne hanno disposto il trasferimento in Pronto Soccorso a Chiavenna, e quindi al Morelli di Sondrio.

Sempre di ieri la notizia di un secondo contagio avvenuto a Sondrio, una donna, dopo quello di cui abbiamo dato conto la scorsa settimana, e riferito al funziona. A renderlo noto, in un comunicato stampa giunto nella tarda mattinata di ieri, Marco Scaramellini, sindaco di Sondrio. «La notizia non deve sorprendere nè allarmare - scrive il sindaco - , ma rafforza in noi la convinzione che le misure restrittive imposte sono necessarie».

Il terzo paziente contagiato è un uomo domiciliato a Valdisotto, non originario della zona, che lavora a Bormio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA