In nove per un Palio, contrade in campo da venerdì

In nove per un Palio, contrade in campo da venerdì

Piazza Garibaldi sarà per la cinquantottesima volta teatro delle sfide tra le squadre, che fino al successivo sabato 2 settembre si contenderanno la vittoria del trofeo.

«Non sono tante le manifestazioni che, nella nostra città, possono vantare una tale longevità radicata nel tempo»ha affermato Omobono Meneghini, assessore allo sport del Comune di Sondrio, durante la presentazione della nuova edizione del Palio.

Una tradizione che si rinnova di anno in anno, in ogni senso. «Il Palio - ancora Meneghini - non è qualcosa di vecchio, perché grazie all’impegno, alle idee e alla voglia di mettersi in gioco degli organizzatori, l’associazione Amici del Palio, assieme all’amministrazione, la manifestazione riesce a coinvolgere nuove generazioni e a cementificare lo spirito di appartenenza alla comunità».

Il presidente dell’associazione Saverio Froio ha illustrato le novità che caratterizzeranno la nuova edizione del Palio, a partire dal ritorno del torneo di basket, la cui esclusione lo scorso anno aveva creato scontento tra alcuni contradaioli. Le partite si disputeranno, così come quelle di calcetto e pallavolo, in tempi unici da 15 minuti. Altra novità riguarda il Palio dei piccoli: riservato ai ragazzi delle medie, poterà punti alla classifica generale delle contrade e sarà arricchito da giochi a sorpresa affiancati al torneo di calcetto.

Le contrade di Brigata Orobica, Milano, Piastra, Ponchiera Ronchi, San Rocco, Trento, Trieste e Vecchia si daranno battaglia a partire da venerdì sera, quando il Palio sarà inaugurato alle 20, con la presentazione ufficiale delle compagini in gara. Seguiranno le prime sfide sportive, interrotte sabato, quando l’unica proposta sarà la Gara dei carretti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA