In città è arrivato l’ausiliare del traffico  «Non controllerà soltanto i parcheggi»
Parcheggi a pagamento più controllati da quest’anno a Morbegno con l’arrivo dell’ausiliario del traffico

In città è arrivato l’ausiliare del traffico

«Non controllerà soltanto i parcheggi»

Strisce blu. L’addetto della società Abaco che gestisce le aree di sosta è arrivato in questi giorni. Il sindaco Gavazzi: «Potrà anche presidiare l’attraversamento dei bambini davanti alle scuole».

Novità per chi parcheggia nelle strisce blu a Morbegno: dall’inizio di quest’anno sono entrati in servizio gli ausiliari del traffico che si occupano del controllo delle aree di sosta a pagamento. Di conseguenza il presidio sulle aree di sosta ora è più puntuale, non gravando più soltanto sulla polizia locale. Gli ausiliari - al momento è uno solo quello effettivo sul territorio comunale - sono riconoscibili dal giubbotto catarifrangente e dal cartellino identificativo, forniranno informazioni all’utenza sull’uso dei parcometri e sulle modalità di fruizione dei parcheggi a pagamento; possono, inoltre, elevare sanzioni in caso di sosta irregolare esclusivamente nelle aree di sosta a pagamento (strisce blu). Nell’ottica del servizio attivato dal Comune, gli ausiliari non si limiteranno al mero controllo della regolarità del parcheggio, ma saranno anche una presenza costante a disposizione degli utenti per fornire informazioni utili, oltre a contribuire al mantenimento del decoro e a prevenire situazioni di disagio nei parcheggi del centro e delle aree limitrofe.

«In questo momento - precisa il sindaco A lberto Gavazzi - rispetto alla polizia associata della quale facciamo parte, siamo complessivamente sottodimensionati, in totale ci sono 18 agenti sull’intera Bassa Valle. Le sollecitazioni che ci arrivano spesso anche dai cittadini è che si vedono poco i vigili sul territorio, questo proprio perché l’organico è ridotto ai minimi termini, quindi ben venga una persona in più, che non significa avere la possibilità di comminare più multe, ma complessivamente avere la possibilità di controllare ed essere presenti sul territorio in modo migliore, pensiamo ad esempio all’aiuto per l’attraversamento dei bambini all’uscita e all’entrata dalle scuole, oppure all’attraversamento pedonale. Mansioni che saranno decise in questo periodo».

L’ausiliario oggi presente a Morbegno è un dipendente della società Abaco spa che dal 2017 ha preso in carico l’intera gestione della sosta nel comune di Morbegno, dove esistono 475 posti auto a pagamento. «La presenza è garantita per 12 ore alla settimana da un ausiliare che sarà sostituito in caso di assenza - spiega Paolo Tarabini, comandante della polizia municipale -. In occasione del rinnovo del servizio, così come è previsto dal capitolato, si sono valutati alcuni servizi aggiuntivi che hanno indotto l’amministrazione ad accettare la proposta di rinnovo. Fra questi servizi c’è l’acquisizione, a parità di condizioni economiche, di un ausiliario per il controllo delle auto nei siti a pagamento. È presto per dire come stia funzionando il servizio che è in vigore da pochi giorni, ma l’aggiunta di un’unità di personale per noi era auspicabile e senz’altro si tratta di un servizio migliorativo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA