Il vento stacca i rami, due auto schiacciate a Sondalo
Danni ingenti per le auto, una delle quali sarà rottamata

Il vento stacca i rami, due auto schiacciate a Sondalo

Martedì i mezzi di due dipendenti dell’ospedale sono stati danneggiati dai cedri del Boschetto.

I rami dei cedri al Morelli, piantati quando fu costruito l’ospedale di Sondalo, spezzati dal fortissimo vento di martedì pomeriggio hanno pesantemente danneggiato le auto di due dipendenti dell’ospedale, parcheggiate nell’area denominata Boschetto, riservata al personale dell’ospedale. Nel caso della signora Silvana Della Bosca, della frazione Tiolo, di Grosio, c’è la beffa, visto che i danni sono superiori al valore della sua Ford Focus del 2005 e quindi l’assicurazione le ha fatto sapere di uno poter procedere con la copertura del danno. «I rami hanno schiacciato la mia auto e quella parcheggiata vicino - racconta la signora -. La mia auto ha subito un danno maggiore del valore che ha e quindi non mi conviene farla sistemare dal carrozziere, dovrò comprarne un’altra». Come Silvana, anche il proprietario della Y10 era al lavoro al Morelli ed è stato avvisato degli ingenti danni subiti dall’auto.

Quel giorno il vento era impressionante. Nei giorni successivi i giardinieri del Morelli, con il miglioramento delle condizioni climatiche, hanno potato le piante in maniera da scongiurare nuovi incidenti. Gli splendidi boschi del Morelli non sono nuovi a questo tipo di problemi. Anche lo scorso novembre l’auto di una dipendente fu gravemente danneggiata dalla caduta di alcuni rami.


© RIPRODUZIONE RISERVATA