Il primo maggio  con i negozi aperti  «È importante»
I cartelli con l’annuncio

Il primo maggio

con i negozi aperti

«È importante»

«Per noi un’occasione dopo tante difficoltà»Ma restano chiusi i centri commerciali

Primo maggio di lavoro nelle vie cittadine. Festeggeranno così la giornata internazionale dedicata ai lavoratori commercianti, esercenti e venditori ambulanti di Sondrio e non solo.

Nel periodo della pandemia in cui la riapertura delle attività ha acquistato sempre più il sapore della conquista dopo tanti stop and go, la possibilità di tenere negozi e mercati aperti è un’occasione che nessuno vuole lasciarsi scappare.

E così ieri mattina sulle vetrine delle botteghe cittadine sono comparsi i cartelli di annuncio del primo maggio di lavoro, scritta rossa su sfondo tricolore per quelli preparati da Confcommercio, di varie fogge quelli fai da te e oggi le porte resteranno aperte per tutto il giorno.

«Dopo tante difficoltà e chiusure - dice Gianfranco Bassi della Pelletteria Ragazzoni di via Dante mentre attacca la locandina sulla porta del suo negozio - ci sembra importante poter svolgere la nostra attività anche il primo maggio».

D’altro canto l’occasione è ghiotta trattandosi di sabato, giornata in cui la presenza del mercato settimanale favorisce l’arrivo di più persone in città, e considerato che l’incertezza del meteo ha spinto molti sondriesi a rimanere a casa nonostante la festività lasciando presagire una buona affluenza di gente nelle vie del centro.

Insieme all’apertura dei negozi, sperando in una tregua dal cielo magari per domani, torna nel weekend del primo maggio, dopo lo stop di un anno per l’emergenza covid, anche la possibilità dei picnic all’aria aperta con l’iniziativa della Coldiretti nei mercati di Campagna amica dove verranno offerti consigli per riempire al meglio il tradizionale cestino nel rispetto della tradizione.

L’appuntamento per chi vuole organizzare scampagnate e pranzi al sacco tocca anche Sondrio, dove stamattina all’AgriMercato coperto di piazzale Bertacchi sarà regalata alle famiglie presenti l’Agenda 2030 delle fattorie didattiche che illustra le aziende agricole che propongono attività per i più piccoli in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile indicati dall’Onu e dove saranno disponibili gli AgriBag “antispreco” degli agriturismi di Terranostra.

Giova ricordare che se oggi sono aperti tutti i negozi nei centri cittadini, non è così per i centri commerciali. Come per gli altri giorni festivi, gli unici esercizi che possono restare aperti al loro interno sono farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, lavanderie e tintorie, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie.
M.Bor.


© RIPRODUZIONE RISERVATA