Il metano arriva a Campovico  Lavori veloci nell’ex Valeriana
Il cantiere aperto per l’impianto di metanizzazione

Il metano arriva a Campovico

Lavori veloci nell’ex Valeriana

Il cantiere ha già raggiunto la parte centrale della frazione. E il prossimo obiettivo è un progetto che riguardi anche Paniga e Desco.

Piccoli escavatori, con le pale della grandezza adatta a scavare un avvallamento in cui trova sede una grande tubazione per il gas metano, piccole presse, transenne e segnali di limitazione del traffico lungo tutta la ex Valeriana dopo il ponte di Ganda. Corrono i lavori per portare la rete del combustibile «che costa meno» da Morbegno a Campovico. L’ente gestore, 2i Rete gas sta infittendo gli scavi per predisporre le condotte interrate. La gente, si affaccia alle case dell’arteria frazionale, sorride, scuote la testa e sull’argomento dice: «Aspettavamo questo momento da anni».

Sorride anche Massimo Santi, che insieme alla amministrazione comunale è riuscito, dopo tante ipotesi formulate in anni e anni sull’argomento, a rendere concreta l’opera e presto disponibile il servizio. «Abbiamo fatto tutta via Roma sulla sezione che va dalla chiesa di Campovico fino alla piazza – ha annunciato l’assessore ai Lavori pubblici – e anche un tratto che parte dall’inizio del centro abitato e corre fino alla ex centrale. E siamo ormai in dirittura d’arrivo su queste grandi direttrici. A seguire 2i Rete gas che sta occupandosi in prima linea dei lavori e che si fa carico dei costi, quelle circa 800 mila euro che sono necessarie per portare il metano, andrà avanti con altre vie, fino a coprire tutta Campovico in maniera completa».

«L’accordo siglato – spiega anche – prevede che venga servita tutta la frazione, non so in che sequenza si scaveranno le vie, quali strade si faranno prima, non ci è stato ancora comunicato ma l’intenzione della compagnia distributrice è di realizzare la posa dei tubi in tutta Campovico in capo alla fine dell’anno. L’allacciamento dalla condotta alla cabina che è in riva all’Adda, sotto via Forestale potrebbe magari slittare di qualche breve periodo, in ogni caso – ha chiarito Santi – l’opera verrà presto completata e sarà fruibile dal 2017, non questo ma il prossimo inverno si potranno alimentare con il metano i riscaldamenti».

La soddisfazione tra gli amministratori è palpabile. «Siamo riusciti – ha precisato Santi – grazie ai buoni rapporti che intercorrevano con 2i Rete Gas a ottenere questo risultato, l’amministrazione ne è lieta, e da parte mia c’è grande compiacimento. Il metano qui non era mai arrivato, io ci tenevo per i compaesani di Campovico, ci eravamo assunti questo impegno». Prossimo obiettivo, “aiutare” anche gli utenti di Paniga e Desco a “rottamare” bomboloni e vecchie bombole da cucina. «Per ora ci sono solo impegni verbali a riguardo, ma speriamo di riuscire ad avere presto anche qualche cosa di scritto, per proseguire negli anni successivi anche sulle altre due grandi frazioni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA