Il metano a Paniga, cantiere in corso
I lavori in corso a Paniga per la posa dei tubi da cui diramare il metano nelle case

Il metano a Paniga, cantiere in corso

La società 2i Rete Gas terminerà a fine anno la posa dei tubi. L’assessore Santi: «E dalla metà del 2019 tubazioni in arrivo anche a Desco».

Prosegue a ritmo sostenuto la metanizzazione delle frazioni di Campovico, Paniga e Desco. In questo periodo sono stati aperti i cantieri nell’abitato di Paniga e i relativi lavori si dovrebbero concludere fra novembre e dicembre di quest’anno, «salvo ritardi dovuti a fattori terzi in corso d’opera - dice l’assessore ai Lavori pubblici, Massimo Santi -. Grazie agli accordi con la società 2i Rete Gas si conferma anche la metanizzazione dell’abitato di Desco, che avverrà fra l’inizio e la metà del 2019».

L’assessore comunale ricorda che per i residenti di Campovico che hanno già una tubazione principale funzionante, e per coloro che sono interessati a un intervento futuro «per effettuare l’allacciamento alla rete del metano ci si deve rivolgere a una società di vendita del gas nel mercato libero (quindi non direttamente a 2iretegas)».

Sempre in seguito agli accordi firmati si ribadisce che chi richiederà l’allacciamento potrà usufruire di uno sconto del 50% sul prezzo pieno, la cui validità è estesa fino a sei mesi dopo la fine dei lavori di tutta la rete (compresi quindi quelli nella frazione di Desco), data che sarà comunicata e ufficializzata da 2i Rete Gas.

Per l’abitato di Campovico mancano a oggi all’appello alcuni piccoli tratti di strada che saranno metanizzati nei prossimi mesi. Così come successo per Campovico, anche a Paniga e a Desco sarà possibile richiedere l’allacciamento una volta terminata la rete principale, in ogni caso già in questa fase un addetto di 2i Rete Gas contatterà i residenti per concordare la posizione degli stacchi privati e quindi la possibilità poi futura di posizionare le cassette e i contatori. «Ovviamente i lavori creano momentaneamente dei disagi che credo valga la pena sopportare vista l’importanza dell’opera da anni attesa - prosegue Santi -. Poi, come sta avvenendo a Campovico, a seguito degli scavi e dell’assestamento del terreno, saranno rifatte le asfaltature, sempre a carico della ditta che esegue i lavori. Vorrei infine sottolineare la mia personale soddisfazione per il raggiungimento di questo obiettivo sul quale lavoro dal primo giorno di assessorato e insieme ringrazio “2i Rete Gas”, i tecnici e dirigenti con cui mi sono spesso confrontato, in particolare modo all’ingegnere Matteo Bombardieri».

© RIPRODUZIONE RISERVATA